Stadio Penzo, la sala stampa intitolata al giornalista sportivo Luca Miani

ultimo aggiornamento: 15/07/2020 ore 11:50

58

sala stampa penzo
La sala stampa dello stadio di Sant’Elena, il Pierluigi Penzo, sarà intitolata al giornalista sportivo veneziano Luca Miani.

La giunta del Comune di venezia, riunita oggi in web-conference, ha approvato la delibera con la quale si intitola la sala dedicata alle interviste dello stadio veneziano al giornalista mancato lo scorso ottobre e che per oltre trent’anni ha seguito e raccontato le vicende della squadra e della società arancioneroverde sul Gazzettino.

“Quando il consigliere comunale Paolino D’Anna, in accordo con la società sportiva Venezia Football Club, ha proposto di dedicare a Luca Miani la sala stampa dello stadio comunale Penzo, abbiamo immediatamente avviato le procedure perché questo avvenisse nel più breve tempo possibile – commenta l’assessore al Turismo, Paola Mar – Così, a poco meno di nove mesi dalla sua scomparsa, possiamo dire di omaggiare la memoria di un grande professionista, maestro per tanti giovani cronisti che, con lui, sono cresciuti in quella sala stampa che lo ha visto presente per tanti anni”.


luca miani sala sampa
Una foto di gruppo con a sinistra Luca Miani in sala stampa

“Il giorno in cui Luca se ne andò il sindaco Luigi Brugnaro manifestò immediatamente la commozione della città per la scomparsa di un ottimo giornalista e di un grande Veneziano e ci disse che sarebbe stato bello ricordarne l’operato e l’impegno con un gesto significativo – commenta il consigliere delegato Paolino D’Anna – Arrivare oggi a questo risultato commuove tutti quanti noi che abbiamo letto i suoi pezzi e che, con lui, tifiamo per il nostro Venezia. Caro Luca, ora quella sala stampa, che per te era come una seconda casa, porterà per sempre il tuo nome e speriamo che tante nuove generazioni di giornalisti guardino al tuo esempio”.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here