Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
1.6C
Venezia
lunedì 08 Marzo 2021
HomeCittà Metropolitana di VeneziaSpinea, improvvisamente urla 'Allah è grande!', panico tra i passeggeri

Spinea, improvvisamente urla ‘Allah è grande!’, panico tra i passeggeri

Spinea, improvvisamente urla 'Allah è grande!', panico tra i passeggeri

Autobus Actv. Spinea. Sono da poco passate le sette del mattino. Improvvisamente un uomo si mette ad urlare: “Allah Akbar, Allah Akbar, Allah è Grande”.
I passeggeri vengono colti dal panico, coscienti dei grandi allarmi che agitano la scena internazionale.
L’autobus, a quell’ora, è frequentato da giovani e ragazzi che vanno a scuola perlopiù e da quel momento i presenti si devono confrontare con quest’uomo trasandato con l’aria minacciosa che andava su e giù e fissava gli altri urlando.

Il conducente ha dato l’allarme e in pochi minuti sono arrivati i carabinieri. Lo scalmanato però non si è calmato neanche alla vista delle divise, anzi ha provato ad aggredire i militari con pugni, spinte e morsi (i due carabinieri hanno poi dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso).
Edward Requelle, cittadino francese, alla fine è stato ammanettato. Ieri per lui il processo per direttissima per lesioni e resistenza aggravate.
L’uomo è stato condannato a 4 mesi e 20 giorni di reclusione, pena sospesa.
Ma con il francese di nuovo per strada la questione non era chiaramente risolta, così i carabinieri di Spinea-Mirano coordinati dal comandante Stanchi, si sono attivati fino a trovare un ricovero nel reparto di Psichiatria all’ospedale di Dolo.

Stefania B.
24/01/2016

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...
spot
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...
spot