COMMENTA QUESTO FATTO
 

carabinieri auto VTVE

Ha fatto scalpore la notizia diffusa di una badante moldava che nei giorni scorsi aveva riferito di essere stata avvicinata da uno sconosciuto nel sottopasso di via dell’Unità a Spinea con i propri genitali in bella mostra. Nonostante il clamore che aveva fatto sospettare di un maniaco attivo in zona, gli investigatori si erano orientati sin da subito sulla pista di un gesto fine a sé stesso.

Subito dopo il fatto i Carabinieri hanno avviato i dovuti accertamenti, acquisendo anche i filmati della videosorveglianza del posto, giungendo in poco tempo a stringere il cerchio intorno alla vicenda, identificando il presunto esibizionista in un 24nne di origini serbe residente in zona.

Il giovane ha ammesso ai Carabinieri di essere transitato dal sottopasso nel momento indicato dalla signora, ma ha negato ogni responsabilità circa l’esibizionismo, dichiarando di aver semplicemente soddisfatto un bisogno fisiologico impellente dietro alcuni cassonetti dell’immondizia, quando notato il sopraggiungere di una donna, faceva appena in tempo a ricomporsi chiudendo la patta dei pantaloni.

Sono in corso ulteriori riscontri da parte dei Carabinieri, che hanno nuovamente sentito l’interessata, la quale – comunque – non ha inteso sporgere formale denuncia per i fatti. Nessun maniaco quindi, ma probabilmente un imbarazzante malinteso.

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here