Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
13.4C
Venezia
domenica 28 Febbraio 2021

SEGNALAZIONI

HomesocietàSpiaggia Playa Punta Canna di Chioggia votata al fascismo? Pd: si ritiri concessione

Spiaggia Playa Punta Canna di Chioggia votata al fascismo? Pd: si ritiri concessione

spiaggia nostra

“Siamo di fronte a una vicenda dove è evidente l’attività di apologia di fascismo, con l’aggravante che viene svolta su un terreno che è dello Stato: altro che “casa mia”, come afferma il gestore dello stabilimento”.

Queste le parole di Andrea Martella, vice-presidente dei deputati Pd, che oggi ha presentato un’interrogazione, sottoscritta anche dalla collega democratica Sara Moretto e dai deputati di Mdp Michele Mognato, Delia Murer e Davide Zoggia, sul caso dello stabilimento balneare “Playa Punta Canna” di Chioggia.

“Non siamo – spiega – di fronte a folklore o goliardate, come invece le definisce il vice sindaco di Chioggia, minimizzando il tutto in modo grave. Vogliamo sapere urgentemente dal governo se procederà al ritiro della concessione demaniale. Bene ha fatto, dunque, in queste ore la Prefettura a ordinare l’immediata rimozione di ogni riferimento al fascismo e l’ulteriore diffusione di messaggi contro la democrazia”.

“L’auspicio è che con altrettanta celerità anche il governo proceda con la valutazione del ritiro della concessione. Lo Stato e la politica non possono chinare la testa di fronte a chi oltraggia la democrazia e la nostra Costituzione”, conclude.

Le polemiche sono sorte quando è emerso che il gestore dello stabilimento balneare di Chioggia intrattiene i bagnanti in discorsi stile Duce, in un ambiente pieno di cartelli con immagini di Mussolini e saluti romani.

L’ipotesi dell’ironia è stata presto scartata: nessuna ironia pare infatti possibile, almeno in tema di ventennio, da parte del titolare del ‘Playa Punta Canna’, il 64enne Gianni Scarpa, che un risultato comunque lo ha incassato: pubblicità gratis e tanto clamore.

Ma non sono mancate l’indignazione e la rabbia di cittadini e amministratori, che hanno esortato a revocare la concessione balneare dello stabilimento, definito dal suo titolare ‘zona antidemocratica e a regime’, con tanto di esortazione ad avere un atteggiamento quanto meno remissivo (‘Non rompete i c….’).

Ieri lo stabilimento ha ricevuto anche la visita della Digos di Venezia, “per accertamenti”, e anche la Polizia locale effettuerà le verifiche del caso: “se ci saranno infrazioni alla normativa per quanto ci riguarda, profili penalmente rilevanti o irregolarità nella struttura – ha chiarito il vicesindaco Marco Veronese – il Comune interverrà immediatamente. La notizia di reato è già all’attenzione dell’autorità giudiziaria e quindi l’iter farà il suo corso”.

Quella sorta di memorabilia del ventennio – tra gadget fascisti, poster del Duce, il tutto condito dai giudizi sprezzanti del titolare dello stabilimento – ha dunque acceso le ire di tanti.

(foto di repertorio)

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.