11.9 C
Venezia
sabato 27 Novembre 2021

Spaccio a Mestre, due stranieri arrestati in via Tasso

HomeAltre NotizieSpaccio a Mestre, due stranieri arrestati in via Tasso
la notizia dopo la pubblicità

Spaccio a Mestre, due stranieri arrestati in via Tasso

L’attenzione della Polizia di Stato nei confronti del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti ha portato nella serata di ieri venerdì 24 novembre, all’arresto di due cittadini stranieri per la detenzione ai fini di spaccio di oltre 30 grammi di eroina.

Da qualche giorno gli agenti del Commissariato di Mestre stavano controllando presenze e movimenti sospetti di alcune persone nei giardini pubblici di via Tasso, area verde posta nelle vicinanze di due istituti scolastici: il liceo classico Franchetti ed il liceo artistico.

Nel pomeriggio di ieri i poliziotti sono intervenuti allorquando un cittadino marocchino, poi identificato per LABOUKI Omar, di circa 40 anni, aveva consegnato ad un altro soggetto, BEN ALI Chendli, tunisino cinquantenne, quattro involucri che quest’ultimo ha nascosto nel giardino pubblico. In quel momento l’intervento degli agenti del commissariato di Mestre, che hanno fermato i due cittadini stranieri e recuperato quanto era stato nascosto.

Dagli accertamenti compiuti successivamente è emerso che gli involucri contenevano sostanza stupefacente, eroina, per un peso complessivo di circa 33 grammi.

I due stranieri, uno dei quali già noto agli operatori perché deferito anche in stato di arresto per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, annoverano diverse condanne sempre per la violazione del testo unico in materia di sostanze psicotrope. Pertanto, anche in ragione della quantità di stupefacente e della circostanza che si tratta di eroina e che l’attività illecita veniva posta in essere nelle immediate vicinanze di due istituti scolastici, i due stranieri sono stati arrestati e posti a disposizione dell’Autorità giudiziaria al carcere Santa Maria Maggiore in attesa di giudizio.

Durante l’attività di polizia giudiziaria è stata sequestrata la droga, oltre a denaro contante, verosimile provento di spaccio.

La posizione sul territorio nazionale dei due soggetti è in corso di valutazione.

26/11/2016

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

“Venezia è tutta centro storico, ma vedo gente non residente a passeggio”. Lettere

Emergenza Covid: Ordinanza regionale 151: si può passeggiare solo "al di fuori delle strade, piazze del centro storico della città, delle località turistiche, e delle altre aree solitamente affollate". Venezia tutta centro storico, fatta di strade non certo rurali, è località turistica,...

“Alcune malattie non hanno cure dopo 40 anni, il vaccino lo hanno fatto in pochi mesi: è un miracolo”. Lettere

E' convinzione che i miracoli siano spettanza religiosa: falso! Nell'ultimo anno e mezzo è accaduto un miracolo "laico" che ha dell'incredibile. Dopo 40 anni di ricerca, nessun vaccino contro l'HIV; nessun vaccino perpetuo contro la banale influenza; nessun trattamento farmaceutico valido...

“Si parla tanto di spopolamento di Venezia, ma la città perde meno abitanti di prima”. Lettere

In riposta alla lettera: "Le colpe dei veneziani e dei 'venezianassi' ". Vedo, purtroppo, che ancora una volta si punta il dito contro questo mostro delle locazioni turistiche senza mai vedere tutto l’insieme. Chiedo al prof. Mozzatto che faccia meglio i compiti prima...

Commessa veneziana perde 2.900 euro col ‘phishing’ e la banca non risponde: “Colpa sua”

Banca si rifiuta di riaccreditare le somme prelevate indebitamente a una commessa di Venezia, vittima del phishing: “colpa sua”.

Bella giornata a Venezia rovinata da una dimenticanza: 184 euro di multa Actv

Buongiorno, sono una studentessa 25enne in corso di laurea magistrale e vorrei raccontarVi quanto accadutomi stamane 02/04/2017, al ritorno dalla "So e Zo per i ponti" a Venezia. Premetto di aver passato una bellissima mattinata in compagnia del mio fratellino e di un...

Nata Cassa Mutuo Soccorso per sostenere operatori sanitari che resistono al vaccino

Riceviamo e pubblichiamo. E' NATA LA CASSA DI MUTUO SOCCORSO , per sostenere ECONOMICAMENTE UN OPERATORE SANITARIO IN LOTTA CONTRO UN SOPRUSO, la sperimentazione vaccinale del decreto legge 44 art 4, che impone un vaccino che vaccino fino al 2023...

Covid: oggi crescita lenta ma esponenziale. La nuova variante AY.4.2

La nuova variante del Covid "AY.4.2" isolata in Gran Bretagna pare meno aggressiva della "Delta" (ex "Indiana")

La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più

"Era finalmente nata la Scuola Elementare “Imelda Lambertini”, che nei decenni a venire diverrà vero e proprio fulcro dell’intera zona, confermando l’area di San Canciano come una tra le più vive e fornite dell’intero Centro Storico. I suoi bambini dal grembiule colorato allietavano il circondario, generando ricchezza non solo sociale, ma anche economica per ogni attività della zona".

Dal 2022 per venire a Venezia si dovrà prenotare

Venezia e overtourism: nel 2022 Venezia potrebbe essere a numero chiuso con tanto di tornelli. Dall'estate 2022 per entrare a Venezia servirà prenotare secondo il progetto. Dopo i rinvii legati anche al Covid, il Comune ha stabilito che il prossimo anno vedrà...

Lettere. Nuova legge sugli alloggi pubblici, Zaia tratta i veneti peggio delle altre regioni leghiste

NUOVA LEGGE ALLOGGI PUBBLICI: TANTA PROPAGANDA SULL’AUTONOMIA, MA PROPRIO IL POPOLO VENETO E’ TRATTATO DALLA REGIONE DI ZAIA PEGGIO DELLA LOMBARDIA! I VENETI “FIGLI DI UN NORD MINORE”?

“Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”: un sondaggio per conoscersi e un comitato per il sostegno

Tra il serio e il faceto, “Tutta la Città Insieme!” lancia il Comitato FaVeRAT - “Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”. Per aderire, chiede di rispondere ad un sondaggio ed inviare racconti su come si convive con strutture ricettive nel proprio condominio...

La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più

"Era finalmente nata la Scuola Elementare “Imelda Lambertini”, che nei decenni a venire diverrà vero e proprio fulcro dell’intera zona, confermando l’area di San Canciano come una tra le più vive e fornite dell’intero Centro Storico. I suoi bambini dal grembiule colorato allietavano il circondario, generando ricchezza non solo sociale, ma anche economica per ogni attività della zona".