domenica 23 Gennaio 2022
1.6 C
Venezia

Società partecipate Comune Venezia: Zappalorto fa giro di vite

HomeNotizie Venezia e MestreSocietà partecipate Comune Venezia: Zappalorto fa giro di vite

Società partecipate Comune Venezia

Il commissario straordinario del Comune di Venezia, Vittorio Zappalorto, ha approvato oggi, con i poteri della Giunta, un atto di indirizzo nei confronti delle società controllate in materia di limiti e procedure per l’affidamento di incarichi a soggetti esterni e in materia di spese di rappresentanza e di sponsorizzazioni.

L’atto di indirizzo, che ora dovrà passare all’approvazione del Consiglio, prevede che le società controllate dal Comune di Venezia adottino un regolamento per il conferimento degli incarichi di collaborazione (le cosiddette consulenze) il cui testo andrà preventivamente concordato con il Comune e dovrà prevedere, tra l’altro, che gli incarichi potranno essere conferiti a soggetti esterni solo se l’oggetto dell’incarico sia funzionale all’attività svolta dalla società stessa. Inoltre, prima dell’affidamento dell’incarico, dovrà essere svolta una verifica per appurare che all’interno della società non siano presenti competenze in grado di soddisfare l’esigenza. Dopo tale prima verifica interna, dovrà essere inoltrata una richiesta al Comune per accertare se nell’Amministrazione comunale vi siano competenze in grado di soddisfare l’esigenza; solo dopo la risposta negativa dell’Amministrazione potrà essere affidata la consulenza.

L’atto di indirizzo prevede inoltre che anche alle sue società controllate, così come avviene già per il Comune, sia esteso il divieto di sostenere spese di sponsorizzazione e applicato l’obbligo di contenimento delle spese per le relazioni pubbliche, convegni, mostre, pubblicità e rappresentanza. Il regolamento che dovrà essere adottato dalle società dovrà prevedere che tali spese potranno essere sostenute nel limite del budget annualmente approvato dal Comune di Venezia. Per gli importi superiori ai mille euro, dovrà essere inviata al Comune, almeno 7 giorni prima del sostenimento della spesa, una comunicazione che indichi le ragioni della stessa e comunque tutte le uscite dovranno essere oggetto di una analitica rendicontazione al termine dell’esercizio.

L’atto di indirizzo, infine, prevede che, in ragione dell’attività svolta, le limitazioni alle spese per le relazioni pubbliche e la pubblicità non si applichino alle società CDV Gioco Spa e a Meeting and Dining Service Srl, mentre le limitazioni alle spese per convegni, mostre e pubblicità non si applichino a Vela Spa.

Redazione

[16/01/2015]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Mauro da Mantova, no vax “untore”, non dà segni di miglioramento

Mauro da Mantova, no vax-"untore", noto per le sue partecipazioni radiofoniche al programma "La Zanzara", ricoverato ormai da 4 giorni in terapia intensiva, non dà segni di miglioramento, le sue condizioni permangono ancora gravissime a causa del Covid. Una decina di giorni...

Santa Margherita (Venezia) e degrado: i residenti reagiscono

Degrado notturno in Campo santa Margherita: i residenti reagiscono. La pandemia l’aveva rimossa quella sgradevolezza di sapere e vedere un campo vivo, abitato dai residenti, amato per la sua solarità conviviale, trasformarsi nella notte in un deposito di rifiuti, di bottiglie e...

“Venezia è destinata a diventare un museo, fatevene una ragione”. Lettere

"Venezia diventerà un museo a cielo aperto fatevene una ragione" inizia così il parere di un lettore che poi dà "la colpa" proprio ai residenti

Il nostro giornale festeggia: oltre 10 milioni di pagine viste

"La Voce di Venezia" a luglio 2014 ha incredibilmente abbattuto il muro delle 10 milioni di pagine viste. Era ormai qualche anno fa: un pugno di ragazzi (in parte di Venezia) usciti dal corso di laurea di "Scienze della Comunicazione"...

Covid: oggi crescita lenta ma esponenziale. La nuova variante AY.4.2

La nuova variante del Covid "AY.4.2" isolata in Gran Bretagna pare meno aggressiva della "Delta" (ex "Indiana")

Mestrino condannato per violenze sessuali alla bimba di 6 anni

Venezia. Un abominevole abuso ai danni di una bambina di sei anni. Le parole, la sentenza e le pene adeguate all’orrore di questo abominevole abuso, le assegnerà la Giustizia a colui che si stenta a chiamare uomo, colui che ha commesso reati...

“Lido: ragazzi ubriachi di notte ovunque. Uno saltava sul tetto di un’auto. Ci si preoccupa solo di far arrivare turisti…”. La lettera

Lido, in una laterale del Lungomare all'altezza della zona A, ore 2.00 del lunedì notte. Ormai col caldo si dorme con le finestre aperte, anzi in realtà non si dorme molto perché dalla strada arrivano voci, urli e schiamazzi, non c'è...

DEMOCRAZIA? Gnanca su le scoasse! E io pago per l’immondizia tenuta in casa

Sarà l’età con tutti i prò e tutti i contro, sarà che mi giro attorno e vedo andar tutto al rovescio, anche se la buona vista non mi manca ma, da un po’ di tempo sono cambiata, DEVO protestare, perché quello...

Walter Onichini è in carcere, Zaia: “Mattarella conceda la grazia”

Caso Onichini: Zaia chiede la grazia per il macellaio che è in carcere per aver sparato al ladro. "Mi rivolgo al capo dello Stato e chiedo che venga concessa la grazia a Walter Onichini", sono state le parole del presidente della Regione...

Storia di un albero. Oggi abbattuto in funzione di chissà quali esigenze, San Basilio è meno bella ora

"È stato un uomo, più di settant’anni fa a impiantare quel pioppo su quell’angolo di San Basilio. Quell’uomo era mio padre. Mia madre diceva a noi figlie, quello è l’albero che ha fatto nascere vostro padre e noi ai nostri figli, quello è l’albero che ha impiantato il nonno e i figli ai loro figli, quello è l’albero del bisnonno..."

Salvi abitanti delle isole: possibile salire sui mezzi di trasporto con Pass-base

"Salvi", si fa per dire, gli abitanti delle isole: è possibile salire sui mezzi di trasporto con Pass-base fino al 10 febbraio. E' tutt'ora considerata un'eccezione, quindi il nuovo documento parla dei soli motivi di salute e di studio, ma è sicuramente...

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da visita da parte dei miei nuovi compagni e compagne di classe è stato questo: -“Da dove ti vien,...