martedì 18 Gennaio 2022
7.5 C
Venezia

Smart Working al Comune di Venezia, Diccap replica. Lettere

HomeLavoroSmart Working al Comune di Venezia, Diccap replica. Lettere

Smart Working al Comune di Venezia, Diccap replica

IL DICCAP VI INFORMA: A SEI GIORNI DALL’INIZIO DELL’EMERGENZA IL COMUNE DI VENEZIA E’ ANCORA ALL’ANCORA NEL PORTO DELLE NEBBIE !!!! A PAGARE LE INEFFICIENZE E LE INCAPACITA’ … SEMPRE I LAVORATORI !!!!

L’applicazione del DPCM 11.03.2020 è ancora un miraggio!

L’amministrazione invece che attuare le urgenti misure organizzative previste dalla norma ha, dopo un lungo periodo di inerzia, fatto pagare il conto con le Ferie alle Lavoratrici ed ai Lavoratori, ed oggi ha inventato il giustificativo LAVAGI che, se non fossimo in una situazione molto grave come tutti sappiamo, sarebbe pure comico!

Lavorare a distanza per questa amministrazione è sinonimo di “paraculaggine” e non, come dovrebbe essere, una modalità lavorativa moderna, efficiente, economica e normale nel 2020, che non necessita di alcun giustificativo: visto che si sta lavorando!!!!

Inoltre è una forma di lavoro che consente di contemperare le esigenze di vita familiare e personale con quelle del lavoro: ricordiamolo ai nostri dirigenti!
Forse domani per alcuni fortunati parte lo smart working, ma ci aspettiamo ulteriori resistenze e più di qualche intoppo. Ricordiamo che il “lavoro a distanza” oggi, e dall’agosto 2018, dovrebbe coinvolgere almeno il 10% dei Dipendenti (nel Comune di Venezia siamo invece all’1%); in questa fase di emergenza non ci sono alibi o scusanti, deve essere applicato alla stragrande maggioranza dei Dipendenti!

E’ in pericolo la Salute delle Lavoratrici e dei Lavoratori, nonché quella delle loro famiglie. Non ci sono eroi votati al sacrificio! Per tutte le categorie di Dipendenti dell’Ente vanno approntate misure di prevenzione che mitighino il rischio di contagio, compresa la rotazione di quelli che assicurano la prestazione in presenza!

SEGNALATECI LE SITUAZIONI DI RISCHIO E DI MANCATA
APPLICAZIONE DEL DPCM 11.03.2020!

Coordinatore DICCAP Regione Veneto
Luca LOMBARDO

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Viale San Marco, a Mestre, perde la sua storica pasticceria Corona

La Pasticceria Corona, di Raffaella e Fabio, fino ad oggi a Mestre, in Viale San Marco, si trasferisce a Fossalta di Piave.

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

Storia di un albero. Oggi abbattuto in funzione di chissà quali esigenze, San Basilio è meno bella ora

"È stato un uomo, più di settant’anni fa a impiantare quel pioppo su quell’angolo di San Basilio. Quell’uomo era mio padre. Mia madre diceva a noi figlie, quello è l’albero che ha fatto nascere vostro padre e noi ai nostri figli, quello è l’albero che ha impiantato il nonno e i figli ai loro figli, quello è l’albero del bisnonno..."

Mauro da Mantova è morto. L’ospite della trasmissione ‘La Zanzara’ non ce l’ha fatta

Mauro da Mantova è morto ieri a Verona. Era ricoverato dal 10 dicembre, quasi subito era entrato in condizioni critiche e, alla fine, non c'è stato niente da fare. Mauro da Mantova, "ospite-incursore" della trasmissione radiofonica "La Zanzara" è spirato all’ospedale Borgo...

L’autopsia dovrà chiarire perché è morto a 31 anni: non si è più svegliato dopo il vaccino

Mattia Brugnerotto è morto il giorno dopo l'iniezione. Si era sottoposto a dose unica del vaccino, andato a letto non si è più risvegliato.

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri

Anche la banca diventa bar: 50 ora i locali a Santa Margherita. Di Andreina Corso

Il problema Movida e i suoi affluenti, vien da dire ridendo amaro. Abbiamo ricevuto una bella lettera, lungimirante da Eric, cittadino canadese, che riportiamo qui sotto, per chi non l’avesse ancora letta. “Sono canadese e sono andato due volte in Venezia. Mi...

Dramma sul campo di calcio nel sandonatese: 17enne sviene e non si sveglia più

Christian Bottan, 17 anni, è svenuto sul campo da gioco. Con il passare dei secondi il malore ha assunto una valenza sempre più drammatica.

“Vi invidio colleghi sospesi, passerete Natale a casa”: la lettera di una dottoressa in prima linea. Di Andreina Corso

Lettera di una dottoressa che combatte il Covid in prima linea ai colleghi sospesi: "Passerete Natale con i cari e poi tornerete al lavoro"

19enne di Pianiga trovato morto a Padova. La disperazione della famiglia. Di Andreina Corso

Un ragazzo muore a 19 anni a Padova, all’interno di un capannone abbandonato poco distante dal Parco delle Mura, frequentato da chi si trova a vivere in strada, a cercare riparo e rifugio per la notte che sembra coprire con una...

5×1000 alla Voce di Venezia: da 16 anni ti siamo fedeli, ci meritiamo una firma?

5x1000 al nostro giornale: da 16 anni ti siamo fedeli, meritiamo una tua firma? Tu che ci leggi conosci già il nostro lavoro. Sicuramente conosci i nostri articoli: le ultime notizie più importanti del giorno da leggere già dalle prime ore del mattino. 365...

Mestrino condannato per violenze sessuali alla bimba di 6 anni

Venezia. Un abominevole abuso ai danni di una bambina di sei anni. Le parole, la sentenza e le pene adeguate all’orrore di questo abominevole abuso, le assegnerà la Giustizia a colui che si stenta a chiamare uomo, colui che ha commesso reati...