Viadotto crollato in Sicilia, era stato inaugurato la vigilia di Natale

ultimo aggiornamento: 05/01/2015 ore 05:23

130

sicilia viadotto crollato

Ha cominciato Renzi di buon mattino: «Ho chiesto a Anas nome responsabile. Pagherà tutto #finitalafesta». Per poi riprendere ancora più esplicito su Facebook: «Il viadotto delle Scorciavacche 2, sulla Palermo Agrigento, inaugurato lo scorso 23 dicembre e costato 13 milioni è crollato. Solo per una fortunata coincidenza non si è fatto male nessuno, ma questo non cambia di una virgola le colpe dei colpevoli. È finito il tempo degli errori che non hanno mai un padre».

E’ crollato, è sprofondato l’asfalto nel nuovissimo tratto della statale da Palermo ad Agrigento. Ha tenuto per una settimana.
Una strada appena finita — un chilometro, due viadotti, 13 milioni di spesa — aperta il 23 dicembre e franata il 30.


E pensare che alla vigilia di Natale il presidente dell’Anas, Pietro Ciucci, aveva annunciato con enfasi la consegna agli automobilisti tre mesi prima del previsto: «Stiamo rispettando il cronoprogramma, anche con l’anticipo di qualche tappa». Sette giorni dopo i suoi uomini erano già a transennare il nuovissimo tratto della statale da Palermo ad Agrigento: una carreggiata sprofondata di quasi un metro, l’altra attraversata da una lunga crepa. Mario Zito, cittadino della vicina Mezzojuso, si è avvicinato lo stesso, ha scattato una foto ricordo e l’ha messa su Facebook.

Era stato inaugurato alla vigilia di Natale quel viadotto conosciuto come Scorciavacche sulla Palermo-Agrigento. E’ crollato a Capodanno.
L’Anas parla di “un anomalo cedimento del piano viabile in corrispondenza del rilevato retrostante della spalla del viadotto”.

Metà carreggiata è sprofondata e la restante presenta una profonda spaccatura. Per fortuna nessun veicolo transitava quando è avvenuto il collasso dell’arteria.


L’Anas ha dunque deciso di chiudere al traffico la strada statale 121 tra il chilometro 226 e il chilometro 227 nei pressi di Mezzojuso.

Redazione

[05/01/2015]

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here