Shakespeare Wine, il poeta ritorna… in fumetto, e questa volta è amante del buon vino

ultimo aggiornamento: 10/03/2015 ore 19:06

227

La storia ufficiale ci racconta che l’amore tra William Shakespeare e l’Italia, nonostante le numerose opere ambientate nel Bel Paese (da Romeo e Giulietta alla Tempesta e Il mercante di Venezia, per fare qualche esempio), sia stato solamente platonico. Eppure nonostante questo, nel tempo le teorie con una visione diversa, si sono susseguite.

Fanta-storia per qualcuno, ottima base di partenza per l’autore di “Shakespeare’s wine”, il nuovo progetto di graphic novel italiana. Nato da un’idea del trentaduenne Mattia Cagalli, il fumetto incrocia in modo originale e intelligente la vita del Bardo inglese con l’Italia e in particolar modo con Verona. Shakespeare, Verona, Romeo e Giulietta e… Il vino. Si, proprio il vino delle colline veronesi è il legame principe della vicenda.

Il ritrovamento incredibile di una antica bottiglia di Valpolicella nelle campagne inglesi, legata indiscutibilmente al drammaturgo è l’inizio di una mirabolante avventura. Dono dei due “Gentiluomini di Verona”, perduta e riscoperta dalla studiosa Laura Fazi, la bottiglia si appresta a essere presentata al mondo durante la fiera internazionale del vino. Il Vinitaly.


Pochi giorni prima però, il furto della stessa scuote la città. Sarà il più improbabile degli eroi ad occuparsi del recupero: il critico enogastronomico californiano Howard Sterling. Giornalista, amante del vino, appassionato delle donne, scapestrato ma tenace e soprattutto simpatico. La ricerca della bottiglia sarà un susseguirsi di inseguimenti, omicidi, e enigmi. Fino al sorprendente e inaspettato finale, che svelerà la passione di Shakespeare per gli indovinelli.

Il progetto della graphic novel nasce per essere sponsorizzato direttamente dal pubblico, attraverso la metodologia del crowdfunding. Il crowdfunding, sistema che sta prendendo sempre più piede anche nel nostro paese, consente attraverso appositi siti internet di proporre progetti che possono essere finanziati direttamente dagli utenti attraverso delle offerte. In cambio l’autore del progetto consegnerà delle “ricompense” che vanno dal prodotto stesso ad altri gadget, fino alla nomina di produttore.

Nel caso di “Shakespeare wine”, i “finanziatori” potranno avere la copia della graphic novel ed alti gadget con il logo ufficiale. Il fumetto potrà contate sui bellissimi disegni del giovane Davide Bozza, già autore delle vignette di “Pronto?Soccorso!!”. Webcomic che raccoglie le esperienze telefoniche assurde ma vere, del call-center.


Per partecipare al progetto, è possibile farlo attraverso il link https://www.produzionidalbasso.com/projects/7066/support

Per seguire invece l’evolversi di tutto il lavoro basta collegarsi alla pagina ufficiale di “Shakespeare’s wine:

https://www.facebook.com/pages/The-Shakespeares-wine-Graphic-novel/181230461923496

Link al trailer su youtube https://www.youtube.com/watch?v=45f9U-GQA7o

Redazione

[26/01/2015]

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here