COMMENTA QUESTO FATTO
 

Senegalese voleva bruciare 51 ragazzi ma silenzio tombale, ma con parti invertite?

Sul gravissimo fatto dell’africano senegalese che voleva uccidere, bruciandoli vivi, 51 ragazzi, silenzio tombale da parte del presidente della Repubblica, del papa, dei preti, della sinistra, degli europeisti, dei filo immigrazionisti e dei buonisti.

Se si fossero invertite le parti, cioè se un italiano avesse rapito e minacciato di uccidere 51 bambini africani, i propugnatori del melting pot, vale a dire coloro che ritengono la mescolanza delle razze il mezzo per raggiungere l’optimum sociale, avrebbero accusato gli italiani di razzismo ed empietà verso il genere umano.

Bocche cucite che dicono tutto.

Gianni Toffali
verona

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here