COMMENTA QUESTO FATTO
 

Sedena di Lonato 18enne uccisa fidanzato luigi

Sedena di Lonato in provincia di Brescia, un altro femminicidio terminato con il suicidio dell’assassino.
Lui, Luigi, 40 anni, non voleva accettare la fine del suo rapporto con Cezara. Lei, 18 anni, è stata uccisa dall’uomo a cui aveva voluto bene.
Luigi ha prima soffocato e poi accoltellato la (quasi ex) fidanzata di 18 anni e poi si è tolto la vita impiccandosi. L’uomo non riusciva ad accettare che lei volesse la fine della relazione.
L’ha chiamata per un incontro, forse con intenzioni chiarificatrici, forse come ultimo saluto, dandole appuntamento in un maneggio abbandonato così appartato per cui adatto al folle piano che aveva in mente. Al momento non si sa quanto tempo dopo, comunque inesorabilmente, Ha strangolato la giovane dopodiché l’ha accoltellata.
L’uomo lavorava per un concessionario d’auto mentre la ragazza, moldava, lo frequentava da qualche tempo.
La relazione era alla fine per volontà di lei, così l’uomo ha strangolato la 18enne infierendo poi su di lei con un coltello. Poco dopo si è tolto la vita impiccandosi a un albero a Sedena di Lonato.
Un passante si è accorto della presenza dei due corpi nel tardo pomeriggio di ieri ed ha allertato le forze dell’ordine.
I soccorsi erano ormai inutili per entrambi, così i sanitari hanno solo potuto constatarne il decesso.

Un uomo di 41 anni

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here