Scusate, ma a me non tornano i numeri che ci dicono. Lettere

ultimo aggiornamento: 19/04/2020 ore 12:38

1015

Scusate, ma a me non tornano i numeri che ci dicono. Lettere

Scusate ma c’è qualcosa che non mi torna e che mi lascia perplesso anche quando chiedo a qualcuno qui a Dolo ad amici e conoscenti quando siamo al telefono.

Ogni giorno controllo in numeri, anche su altre testate, guardo la televisione, ecc.

Ma siamo sicuri che i numeri che danno siano giusti?

Vi faccio un banale esempio di cui mi sono accorto guardando i ricoverati di ogni giorno.

Ho avuto occasione di vedere che da un giorno all’altro vi era una diminuzione indicata di persone ricoverate, ma la cifra delle persone dimesse è rimasta uguale al giorno precedente.

Ma allora c’è solo una maniera in cui il poveretto o la poveretta è uscita dall’ospedale, scusate la crudeltà.

Ma allora uno va a vedere la somma delle persone decedute: ed è uguale al giorno precedente.

Ma allora uno si chiede: ma è scomparso o scomparsa? Sarà uscito senza farsene accorgere? Si sono persi un malato?

Probabile che sia una svista nei conteggi, lavorando con i numeri ci sta.

Ma allora ammettiamo che ci possano essere sviste sui numeri che ci vengono comunicati.

Ma allora quante altre sviste ci possono essere state o che ci sono che noi non sappiamo o di cui noi non ci accorgiamo?

Grazie per chi vorrà dare una risposta.

Pasquale Vernacchia

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here