Sconfitta della Juventus… miracolo inutile

La Juventus ha perso, ma non illudetevi

ultimo aggiornamento: 18/01/2017 ore 07:43

443

Sconfitta della Juventus... miracolo inutile

Alleluia, alleluia, la Juventus ha perso.
Campionato riaperto, corsa allo scudetto nuovamente competitiva e Roma e Napoli che possono sperare. Non illudetevi, non credete alle favole tifosi, i Bianconeri devono ancora recuperare due partite e tornerà presto in fuga solitaria.
Anche per quest’anno, si vincerà l’anno prossimo, forse le gerarchie della serie A cambieranno e la lotta al vertice si farà più combattuta… Forse.

Ad esempio non è che l’Inter non è così scarsa come Mancini prima e De Boer poi, ci hanno fatto credere? Con un allenatore “normale” i risultati arrivano e se non si fosse perso tempo, probabilmente ora i Neroazzurri viaggerebbero con 6/7 punti in più.
In questa seconda parte di campionato, potrebbero proprio loro essere la sorpresa, dato che quelle tanto decantate stanno perdendo colpi.

Ogni anno infatti, vogliamo esaltare una o l’altra squadra, stupendoci dei risultati ma di fondo non sono mai realmente grandi i traguardi che raggiungono.
Quest’anno è la volta dell’Atalanta che però a conti fatti non è nemmeno in zona Europa, così come il Chievo ogni volta fa credere al salto di qualità che puntualmente non arriva.
E tutto si conclude con le solite cinque o sei squadre nei primi posti, sogno ancora una provinciale in Champions League come il Chievo di una decina d’anni fa.

Delusione che è il Torino fino a questo momento.
Sulla carta i Granata hanno uno dei dei tridenti d’attacco più forti del campionato, se non il più forte ma la totale mancanza di continuità li sta facendo vivacchiare a metà classifica.
Non si possono come sostiene Sinisa Mihajlovic, gettare al vento le partite come quella dell’altra sera con il Milan. Se sei in vantaggio 2 a 0, il match va chiuso, solo così dimostri di essere una grande squadra.

Di chi si parla forse troppo poco è la Lazio di Simone Inzaghi, che da allenatore si sta riprendendo una piccola rivincita nei confronti del fratello Pippo.
La squadra gioca bene e inaspettatamente, sta anche ottenendo risultati al di sopra delle più rosee aspettative. Innegabile che sulla carta, Lotito non abbia messo a disposizione chissà quali fenomeni, eppure il quarto posto è pienamente meritato. Da mister di ripiego, richiamato in corsa per il rifiuto di Biella, Inzaghi si sta dimostrando un signor allenatore.

Nel frattempo il mercato invernale prosegue, senza fuochi d’artificio, come era facilmente auspicabile.
I milioni spesi dall’Inter per Gagliardini sembrano un ottimo affare, il giocatore sembra essersi già integrato nell’ambiente. Ottima anche la cessione di Jovetic che è ridicolo rimpiangere, in A ha fatto davvero pietà e non illuda la grande partenza nella Liga.
Sull’altra sponda dei Navigli tutto è fermo, il Milan è in ghiaccio fino all’agonista cessione in mani cinesi. Fino ad allora del mercato di Gennaio sarebbe meglio neanche parlarne.

La squadra di Allegri si è assicurata due giovani italiani di grande prospettiva, Caldara dall’Atalanta e Orsolini dall’Ascoli. Al momento però il grande colpo è la cessione di Simone Zaza al Valencia, nella speranza di un recupero del giocatore.
Chi ha fatto poco, in proporzione alla ambizioni sbandierate ogni anno è il Napoli. L’infortunio di Milik è stato tamponato con l’arrivo di Pavoletti ma non può bastare l’ex genoano a ridurre il gap con la Juventus.

A proposito di Juventus, per chiudere, il nuovo logo è veramente brutto.

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Mattia Cagalli
Fin dalla prima ora tra i fondatori di questo Giornale, è giornalista, scrittore e regista cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione, si occupa anche di calcio e del Verona, sue grandi passioni.

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here