9.7 C
Venezia
giovedì 28 Ottobre 2021

Sciopero Actv di 24 ore lunedì. Le fasce protette a Venezia

Homesciopero ActvSciopero Actv di 24 ore lunedì. Le fasce protette a Venezia

Sciopero Actv di 24 ore previsto per lunedì 11 ottobre.
AVM/Actv informa che lunedì 11 ottobre 2021 è stato proclamato uno sciopero nazionale di 24 ore dalle seguenti organizzazioni sindacali: SGB Sindacato Generale di Base, CUB Trasporti e USB Lavoro Privato.
Lo sciopero potrà interessare il personale Actv, Vela e AVM dei servizi navigazione, automobilistici, tranviari, People Mover, nonché delle biglietterie Venezia Unica, degli uffici AVM di P.le Candiani (sosta e ztl auto di Mestre) e dei parcheggi in struttura gestiti da AVM (Autorimessa Comunale di P.le Roma, Park Sant’Andrea, Park Candiani e Park Costa).

Per il servizio di navigazione saranno garantiti i servizi minimi di collegamento.
Sono garantiti i collegamenti con le isole. Maggiori dettagli sono disponibili così come esposti nella locandina affissa nei pontili.
La linea 17 di nave traghetto (ferry – Tronchetto-Lido e viceversa) sarà garantita all’interno dei servizi minimi con le seguenti corse:
· partenze da Lido San Nicolò per Tronchetto alle ore 06:40, 08:20, 10:00, 16:40, 18:20 e 20:00;
· partenze da Tronchetto per Lido S. Nicolò alle ore 07:30, 09:10, 10:50, 15:50, 17:30 e 19:10.
Queste corse saranno riservate alle sole autovetture (esclusi i mezzi pesanti) di proprietà dei residenti delle isole di Lido e Pellestrina in possesso di Pass IMOB, PREVIA PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA (anche per la clientela con autovettura munita di contrassegno disabile).
Per poter accedere al servizio di trasporto nella giornata di sciopero la prenotazione va effettuata entro e non oltre le ore 23:59 del 10 ottobre tramite i siti www.avmspa.it e www.actv.it (Servizi al Cliente | Prenotazioni | Prenota il servizio Ferryboat Tronchetto-Lido) o tramite call center Dime 041 041.

Durante lo sciopero saranno inoltre garantiti i servizi tranviari e automobilistici urbani ed extraurbani con le seguenti modalità:
· dalle ore 06:00 alle ore 08:59 e dalle ore 16:30 alle ore 19:29;
· il servizio del giorno 10 ottobre terminerà regolarmente alle ore 02:30 della notte tra il 10 e il 11 ottobre per poi riprendere alle ore 03:30 della notte tra il 11 e il 12 ottobre (le linee N1 e N2 non saranno quindi garantite il nella notte tra il 11 e il 12 ottobre).

autobus vanno in deposito per lo sciopero

Per il dettaglio delle corse garantite nelle reti urbane di Lido, Pellestrina e Chioggia consultare le informazioni disponibili on line.

Per la rete vendita Venezia Unica, si ricorda la possibilità di acquistare i titoli di viaggio anche presso le emettitrici automatiche, la AVM Venezia Official App e la rete dei rivenditori, nonché on line (per i soli titoli ordinari) sul sito www.veneziaunica.it.

L’accesso ai parcheggi in struttura è garantito per la clientela abbonata e per l’uscita dei clienti in transito.

Per maggiori informazioni visitare i siti www.actv.it e www.avmspa.it, seguire i canali social istituzionali @muoversivenezia o contattare il call center Dime 041041.

Le motivazioni dello sciopero proclamato dalle sopra citate organizzazioni sindacali :
· contro lo sblocco dei licenziamenti e per la riduzione generalizzata dell’orario di lavoro a parità di salario, al fine di contrastare l’attacco all’occupazione e ai salari;
· per il rilancio dei salari, con forti aumenti economici e con l’istituzione di un meccanismo di piena tutela dei salari dall’inflazione;
· garanzia del reddito attraverso un salario medio garantito a tutti i disoccupati; per l’accesso gratuito e universale ai servizi sociali e per un unico sistema di ammortizzazioni sociali che garantisca l’effettiva continuità di reddito e salario;
· contrasto alla precarietà e allo sfruttamento, abrogazione del Jobs Act, superamento degli appalti e del dumping contrattuale e forte contrasto all’utilizzo indiscriminato dei contratti precari;

sponsor

 

· rilancio degli investimenti pubblici nella scuola, nella sanità e nei trasporti, contro la privatizzazione, la mercificazione e lo smantellamento dei servizi pubblici essenziali, dei settori fondamentali, di pubblica utilità e delle infrastrutture; contro i progetti di autonomia differenziata e le attuali forme di regionalizzazione, per l’uguaglianza dei diritti e dei servizi su tutto il territorio nazionale;
· per una vera democrazia sindacale, contro il monopolio delle organizzazioni sindacali concertative, per dare ai lavoratori il potere di decidere chi deve rappresentarli; per il diritto di sciopero e l’abrogazione di ogni normativa repressiva che ne mini e riduca l’efficacia, a partire dal decreto Salvini;
· per il rafforzamento della sicurezza dei lavoratori, dei sistemi ispettivi e del ruolo delle RLS;
· per la tutela dei lavoratori immigrati e per il permesso di soggiorno a tutti gli immigrati;
· contro ogni discriminazione di genere e per una vera parità salariale, occupazionale e dei diritti delle donne, nei luoghi di lavoro e nella società;
· per la tutela dell’ambiente, il blocco delle produzioni nocive e delle grandi opere speculative;
· contro il G-20 di Roma e le ipocrite passerelle dei padroni del mondo, per l’unità e la solidarietà internazionale tra le lotte dei lavoratori e degli sfruttati.

Non si riscontrano precedenti astensioni di 24 ore proclamate unitariamente dalle sigle sindacali sopra elencate per indicare le percentuali di affluenza.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione Venezia
Dalla redazione di Venezia. Per comunicare una segnalazione: [email protected]

Data prima pubblicazione della notizia:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements