19.1 C
Venezia
martedì 03 Agosto 2021

Scambio embrioni all’ospedale Pertini di Roma, il legale della coppia: «Si rischia psicosi collettiva»

HomeCronacaScambio embrioni all'ospedale Pertini di Roma, il legale della coppia: «Si rischia psicosi collettiva»

sala parto neonatologia bambini

“La coppia l’ho vista solo in un secondo momento, quando avevano in qualche modo metabolizzato e preso atto della situazione. C’é in loro frustrazione, un senso di coartazione e disagio. Sono venuti da me solo per essere tutelati”.

A parlare é l’avvocato Michele Ambrosini, legale della coppia che avrebbe subito il presunto scambio di embrioni all’ospedale Pertini di Roma.

“Credo – ha spiegato il legale – che sia il primo caso di questo tipo in Italia. Se intervenisse la magistratura, farebbe giurisprudenza. Finora non abbiamo presentato alcuna denuncia penale, né abbiamo ancora fatto una quantificazione dei danni. Sono vicende davanti alle quali si rimane scioccati. Il danno credo che ci sia – ha aggiunto l’avvocato – ma il quantum diventa difficile da quantificare. Forse sarebbe stata necessaria una maggior tutela, una maggior privacy, perché si rischia di creare una psicosi collettiva generalizzata”.

Redazione

[13/04/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.