Sant’Egidio, a Mestre un pranzo per i poveri: “Perché nessuno sia escluso”. Appello per chi vuole aiutare

ultimo aggiornamento: 05/01/2020 ore 12:45

282

Sant'Egidio mestre pranzo poveri 050120

Sant’Egidio mestre pranzo poveri 050120

Sant’Egidio di Mestre e la loro idea meragliosa all’insegna della solidarietà.


Lunedì 6 gennaio alle ore 12.30 presso la Parrocchia S. Cuore, via Aleardi 61 – Mestre, una grande tavolata perchè nessuno si senta solo, perché nessuno si senta escluso.

“Ai primi freddi di questo inverno, in soli due giorni, sono morti due senza fissa dimora, prima a Verona, poi a Roma. Di fronte a queste morti non si può far finta di niente. Perché si può morire di freddo, ma anche di solitudine e di indifferenza”.

“A Mestre, la Comunità di Sant’Egidio prepara per il giorno dell’Epifania un pranzo per i più poveri della città: gli anziani soli e le persone che non hanno una casa. Lo facciamo perché nessuno sia escluso: una grande tavolata capace di mettere insieme tante persone diverse tra loro, in cui chi serve si confonde con chi è servito”.


“In un tempo in cui si parla e si vive troppo spesso all’insegna dello scontro vogliamo offrire un’immagine che è già realtà in tante parti del nostro Paese e rappresenta il volto umano delle nostre città italiane. Una “befana solidale”: al pranzo seguirà una tombolata di solidarietà”.

L’appello è a unirsi a Sant’Egidio perché il 2020 sia davvero l’inizio di un tempo nuovo per tanti, perché ognuno possa guardare con speranza al futuro: chi serve e chi viene servito.

Tutti possono aiutare, contattando il numero 340/1427440 oppure scrivendo a santegidio.nordest@gmail.com.

In particolare, viene chiesto un aiuto per raccogliere dolcetti che serviranno a preparare le calze della befana.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here