Santa Maria Sala: coppia ha in casa supermarket della droga davanti al figlio di 2 anni

ultimo aggiornamento: 20/08/2015 ore 21:49

161

santa maria sala droga con figlio 2 anni

L’attività antidroga dei Carabinieri della Stazione di Mirano, nella notte tra mercoledì e giovedì, ha prodotto l’arresto di due giovani del posto, 27 e 26 anni, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Con loro, purtroppo, vittima incolpevole dell’attività criminale dissennata dei genitori, un bambino di soli due anni, costretto ad assistere al continuo smercio di sostanza con frequenti visite a casa di tossicodipendenti in fila per accaparrarsi la dose.

Sottoposto a sequestro, nell’occasione, uno stock diversificato di droga, per un’offerta variegata sul mercato, diretta a giovani e giovanissimi: Eroina e Hashish sono stati rinvenuti nell’abitazione e sulla persona dei tossicodipendenti che si erano appena riforniti, assieme a tutta la strumentazione per confezionare le singole dosi, nonché bilancini di precisione, in bella mostra sul tavolo della cucina.


Rinvenuto e sequestrato anche denaro contante, quasi 1.000 Euro, verosimilmente il provento della florida attività illecita posta in essere dalla coppia-spaccio.

In azione i Carabinieri della Stazione di Mirano, che da alcuni giorni stavano monitorando i soggetti ed i movimenti di tossicodipendenti attorno all’appartamento di via Desman, eletto quale luogo di custodia, confezionamento e smercio della sostanza stupefacente: un vero e proprio piccolo “supermarket” a conduzione famigliare.

Il blitz è scattato nella serata di ieri: dal controllo di una coppia di individui appena usciti dall’appartamento di interesse saltano fuori 5 grammi di Eroina spontaneamente consegnati ai militari. Bloccata l’auto in zona defilata rispetto alla casa per non destare alcun sospetto, si procedeva poi – con uno stratagemma per garantire la sorpresa – alla perquisizione dell’abitazione alla ricerca del resto della “partita” di stupefacente.


I due spacciatori domestici, vistosi scoperti, non hanno potuto nemmeno pensare ad una possibile reazione, rassegnandosi all’evidenza della situazione ed accompagnando i militari in cucina dove faceva bella mostra di sé tutta la mercanzia.

La perquisizione domiciliare ha avuto il suo epilogo nel sequestro di tutto lo stupefacente, in maggioranza Eroina, ma i Carabinieri hanno rinvenuto anche dell’Hashish, dell’attrezzatura per il confezionamento delle dosi e del denaro, compreso quello appena acquisito dai due tossici fermati sotto casa.

I militari, dopo aver sorpreso i due increduli compagni, non hanno potuto che stigmatizzare il fatto che tutta l’attività avvenisse alla presenza del piccolo figlio della coppia, come se si trattasse di un qualsiasi innocente scambio.

I due giovani, comunque gravati da precedenti specifici, al termine degli accertamenti sono stati pertanto dichiarati in stato di arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e posti in regime di arresti domiciliari (proprio al fine di tutelare il piccolo, che appare la prima vittima dei propri genitori), a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente.

L’attività di ieri si inquadra nel programma di contrasto alla diffusione delle sostanze stupefacenti, in tutta la giurisdizione della Compagnia Carabinieri di Mestre, che verrà ulteriormente potenziato con l’approssimarsi del termine del periodo estivo.

20/08/2015

Santa Maria Sala: coppia ha in casa supermarket della droga davanti al figlio di 2 anni

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Una persona ha commentato

Please enter your comment!
Please enter your name here