Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
1.1C
Venezia
lunedì 08 Marzo 2021
HomeLibri, recensioni e nuove usciteSandro Ferrieri alla Ubik di Mestre per Storia di ordinaria avvocatura

Sandro Ferrieri alla Ubik di Mestre per Storia di ordinaria avvocatura

unnamed

Molti sono i libri che riguardano Venezia, che ci raccontano storie ambientate al suo interno. Molte sono scritte da autori “foresti” che studiano la città e poi ne traggono storie anche di grande valore. Ma non c’è niente di meglio di chi, abitandoci, ne tira fuori l’essenza, l’anima, la fa diventare protagonista alla pari degli altri personaggi.

Sandro Ferrieri aveva già dato prova di tutto ciò nel libro Si fa presto a dire e ci riesce nuovamente con Storia di ordinaria avvocatura, ancora una volta edito da Manni.

In una Venezia raccontata e consumata nella vita di ogni giorno, illuminata dal sole o avvolta dalla nebbia o inondata dall’acqua alta, ma sempre affascinante, l’avvocato Simone Sacchi è alle prese con vari casi, ma soprattutto a tenerlo sulle spine è il suicidio (o omicidio?) di un noto professionista in cui è coinvolto un suo cliente. Nonostante alcuni barlumi, la delusione per i meccanismi del potere che dominano anche la giustizia porta Sacchi a dedicarsi all’avvocatura di strada, all’assistenza e alla tutela di chi non ha più nulla. Forse, nel generale grigiore morale, uno spiraglio di luce si intravede.

Ferrieri ancora una volta ci regala una storia che non solo è ben scritta e coinvolge, ma ti entra nel cuore perché è diretta, verosimile, semplice, dove l’anima dell’autore pulsa in ogni pagina con una voce che proviene direttamente dal popolo. Sì perché i protagonisti di questo avvincente racconto, sembrano davvero nascondersi nei volti di quelle persone che incontriamo tutti i giorni per strada, rompendo così quella che nel cinema si chiama quarta parete e mettendosi subito al livello del lettore, al quale sembra di leggere dei fatti che possono essere realmente accaduti.

I casi legali raccontati in Storia di ordinaria avvocatura, infatti, risultano assolutamente attendibili, mettendo in scena la vita di tutti i giorni con le sue gioie e suoi dolori, con la sua solitudine e il bisogno di cercare, almeno per qualche ora, il conforto tra le braccia di chi, magari non sappiamo amare, ma che è in grado di colmare un vuoto.

Sono storie, quelle che ci racconta Ferrieri, che parlano un po’ di noi e per questo i suoi libri non fanno mai fatica a farsi amare e ad entrare nel nostro cuore.

E poi, come sempre, c’è Venezia. Una Venezia dalla doppia faccia umile e altezzosa, fatta di giustizia ed ingiustizia, di persone che provengono dal basso e cercano una vita normale e persone già arrivate che cercano di arrivare a tutti i costi sempre più in alto. L’analisi della società che fa Ferrieri è attenta e completa, permettendo al lettore varie riflessioni su temi differenti, uno su tutti quello sul potere e sulla sua violenza, di come esso sia in grado di distruggere vite e di espanderne altro, il tutto raccontato con passione e con un’anima da artigiano delle parole quale è l’autore.

 

Se volete saperne di più non perdete l’appuntamento proprio con Sandro Ferrieri, lunedì 27 marzo alle ore 18.30 presso la Libreria Ubik di Mestre in via Poerio, dove avverrà la presentazione del libro.

 

Sara Prian

 

Riproduzione vietata

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...
spot
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...
spot