San Donà, la guardia giurata che era d’accordo con il ladro ha patteggiato

ultimo aggiornamento: 21/06/2015 ore 07:41

337

san donà guardia giurata d'accordo con ladro
A gennaio era stato arrestato con l’accusa di corruzione, oltre che di concorso in furto. Ieri, il 43enne sandonatese, guardia giurata, che aveva permesso al complice di compiere quattro blitz all’interno dell’Ipercoop di San Donà di Piave (Ve), ha patteggiato la pena con un anno e otto mesi di reclusione (pena sospesa grazie alla condizionale). Il complice invece, un 50enne di Annone Veneto (Ve), ha patteggiato per un anno e mezzo.
L’accordo è avvenuto tra gli avvocati difensori dei due e il pm di Venezia, Roberto Terzo, con una sentenza espressa dal giudice Massimo Vicinanza.
I quattro episodi risalgono al novembre e dicembre 2012, quando L.F. guardia giurata dell’agenzia Serenissima, era stato segnalato dai colleghi come sospetto. I Carabinieri con l’uso di telecamere avevano registrato i movimenti dell’uomo. Il complice entrava senza problemi nell’ipermercato, rubava carrelli di generi alimentari, alcolici e superalcolici e versava alla guardia giurata circa 150 euro.
600 euro totali per quattro blitz e proprio per questa somma irrisoria è stato possibile accordare il patteggiamento.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here