Salvini-Zaia-Tosi, quale Lega per il Veneto?

ultimo aggiornamento: 17/02/2015 ore 15:44

99

Salvini-Zaia-Tosi, quale Lega per il Veneto

Continuano a dipanarsi le dinamiche del triangolo leghista Salvini-Zaia-Tosi. Nell’incontro avvenuto ieri a Vicenza fra i tre, il segretario della Lega Salvini si è detto però ottimista sul ‘caso liste’, nonostante sembra che la situazione sia ancora in stallo.

Salvini vorrebbe correre per il bis con Lega-Lista Zaia, mentre Tosi, vorrebbe applicare il ‘modello Verona’, con un buon numero di civiche, compresa la propria, catalizzando così per la prima volta i moderati nel Carroccio.


Dal canto suo il segretario leghista ha dichiarato di schierarsi dalla parte di Luca Zaia: “Tutti i sondaggi, soprattutto quelli del Pd dicono che con la formula Lega-Lista Zaia la Moretti, candidata Pd, ci vede tra tre anni. Secondo me è inutile complicarci la vita ma non pretendo di avere ragione solo io. Ognuno fa le proprie scelte, ha le sue sensibilità. Ma ricordiamoci che poi c’è un segretario federale che fa sintesi’’. Salvini però, su una cosa è stato categorico: ‘’ “Chiunque metta in difficoltà e in discussione Zaia aiuta la sinistra. La mia priorità è a giugno Luca Zaia che continui a governare”.

Per quanto riguarda le alleanze con altre forze politiche, il segretario della Lega ha espresso l’eventuale volontà di unirsi a Forza Italia, ma ha negato assolutamente il coinvolgimento con L’Ncd di Angelino Alfano. In merito alla cena avvenuta con il leader di Fi, Silvio Berlusconi, Salvini ha dichiarato: “volevo capire se era all’opposizione, lui ha risposto che lo è. Vedremo nelle prossime settimane, ma abbiamo mani e menti libere”.


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here