venerdì 28 Gennaio 2022
5.6 C
Venezia

Salva Venezia, il subcommissario: nessuna vittoria, solo debito ridotto

HomeNotizie Venezia e MestreSalva Venezia, il subcommissario: nessuna vittoria, solo debito ridotto

tato subcommissario venezia - TVETR

“I toni usati da alcune testate giornalistiche rispetto ai risultati dell’incontro di ieri a Roma con la Presidenza del Consiglio dei Ministri sono stati un po’ troppo ottimistici. Il lavoro fatto nella preparazione della norma è stato sicuramente apprezzato, ma siamo ancora in fase interlocutoria e bisogna essere cauti”.

Con queste parole il sub-commissario prefettizio del Comune di Venezia con delega al Bilancio e al Personale, Vito Tatò (foto), ha aperto il briefing stampa che si è svolto questo pomeriggio a Ca’ Farsetti, alla presenza anche del direttore generale, Marco Agostini, per illustrare gli esiti dell’incontro romano in cui è stato presentato il piano di riequilibrio pluriennale che l’Amministrazione comunale ha preparato per poter affrontare in maniera strutturale la situazione di criticità economica del Comune di Venezia.

“Garanzie sui tempi – ha proseguito Tatò – non ce ne sono state date e il governo ha chiesto del tempo, quindici giorni circa, per poter fare degli approfondimenti di natura tecnica. Ci è stata prospettata la possibilità che nel decreto Milleproroghe venga prorogata la misura cosiddetta “Salva Venezia” dello scorso anno, che prevedeva un limite al taglio dei trasferimenti conseguenti allo sforamento del Patto e la cancellazione del divieto di procedere ad assunzioni. Questo significa che le sanzioni potranno essere ridotte al 3% ma non cancellate, come invece noi avevamo chiesto in virtù della specificità di Venezia, passando da 60 milioni di euro a 17. L’anno 2015 inizierebbe così con un negativo di 52 milioni di euro, contro i 35 che avevamo ipotizzato con la cancellazione delle sanzioni”.

La situazione è ulteriormente complicata dal fatto che – come ha spiegato Agostini – siamo in una fase di cambio dei sistemi di contabilità, per cui nella predisposizione del bilancio si deve tener conto di una serie di nuovi fattori, come ad esempio il fondo rischi, che prevede un accantonamento in bilancio in base alle cause pendenti dell’Amministrazione, in caso non vengano vinte, che introducono variabili non di poco conto.

A proposito del trattamento accessorio del personale, il sub-commissario ha precisato che i problemi sono legati sostanzialmente allo sforamento del Patto di stabilità, che impedisce di implementare il fondo dedicato, e alla mancanza di disponibilità di risorse di bilancio. In altre parole, il fondo destinato alla parte variabile dello stipendio dei dipendenti può essere implementato solo se le risorse ci sono. Il principio che si possono spendere solo risorse che si hanno non è discrezionale, non dipende quindi da una scelta del Commissario, ma da un obbligo normativo. Come specifica l’articolo 40 del Decreto legislativo 165/2001, le pubbliche amministrazioni possono attivare livelli autonomi di contrattazione collettiva solo nel rispetto dei vincoli di bilancio. “Solo quando avremo una risposta definitiva da Roma potremo aver chiaro quali somme possiamo avere a disposizione per il personale”.

Il piano di riequilibrio presentato prevede di utilizzare risorse provenienti, ad esempio, da sanzioni per violazioni del codice della strada, oneri di urbanizzazione, imposta di soggiorno, cercando di preservare il più possibile i servizi sociali.

Redazione

[22/01/2015]

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Come e’ morta Marilyn Monroe? giallo risolto dopo 51 anni in un libro

La Morte di Marilyn Monroe è uno dei più grandi misteri che costellano la storia americana. Ora, dopo 51 anni, la verità su Come e' morta Marilyn Monroe, venuta a mancare il 4 agosto del 1962, potrebbe essere svelata da un...

Santa Margherita (Venezia) e degrado: i residenti reagiscono

Degrado notturno in Campo santa Margherita: i residenti reagiscono. La pandemia l’aveva rimossa quella sgradevolezza di sapere e vedere un campo vivo, abitato dai residenti, amato per la sua solarità conviviale, trasformarsi nella notte in un deposito di rifiuti, di bottiglie e...

“Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”: un sondaggio per conoscersi e un comitato per il sostegno

Tra il serio e il faceto, “Tutta la Città Insieme!” lancia il Comitato FaVeRAT - “Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”. Per aderire, chiede di rispondere ad un sondaggio ed inviare racconti su come si convive con strutture ricettive nel proprio condominio...

Sciopero Actv a Venezia: la gente “assalta” il motoscafo che fa finecorsa [video]

Qualcuno a bordo già lo sospettava: quel motoscafo era "anonimo", cioè senza cartello di linea. In più, ad ogni fermata precedente (Tre Archi, Madonna dell'Orto, ecc..), il marinaio ripeteva diligentemente "Solo Fondamente Nove", quindi assomigliava in tutto e per tutto ad...

Rapinano delle scarpe un 14enne coltello alla gola: sono due minorenni stranieri

Rapinano 14enne armati di coltello e gli portano via le scarpe sneakers. E' successo oggi nei pressi di un centro commerciale a San Pietro di Legnago (Verona). La coppia di minorenni ha rapinato il ragazzo di 14 anni minacciandolo con un coltello. Bottino della...

Chi volontariamente non si vaccina ruba un pezzo di probabilità di evitare la dissoluzione del genere umano. Lettere

Con la propaganda No-Vax io non riesco a discutere né a confrontarmi perché si tratta di un Extramondo *(una specie di Vandea del XXI secolo)* nel quale non riesco neanche a respirare. La Storia non si muove in senso vettoriale ma circolare...

Venezia e flussi turistici, Brugnaro: “Contributo d’accesso e prenotazione con app”.

A Venezia si ritorna a parlare di regolamentazione dei flussi turistici. Lo ha fatto oggi il sindaco Luigi Brugnaro, a proposito del "Contributo di accesso" (il ticket per Venezia). Una 'app', in soldoni, darà le chiavi per entrare sulla base dell'affluenza tipica in...

Con l’addio alle Suore Imeldine la mia Salizada San Canciano non esiste più

(Seguito dell'articolo "La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più") L’uscita da scuola. La fine delle lezioni, come l’inizio, era un altro rito. Si correva fuori, in un Campo San Canciano affollato di genitori, cercando con...

Venezia e sovraffollamento di turisti: altro weekend di passione

Ritorna l’onda alta della marea di turisti che assediano Venezia e che rispecchiano, come già tante volte abbiamo visto in questi anni, le situazioni di disagio e di crisi che la città si trova a subire a causa del sovraffollamento, dopo...

5×1000 alla Voce di Venezia: da 16 anni ti siamo fedeli, ci meritiamo una firma?

5x1000 al nostro giornale: da 16 anni ti siamo fedeli, meritiamo una tua firma? Tu che ci leggi conosci già il nostro lavoro. Sicuramente conosci i nostri articoli: le ultime notizie più importanti del giorno da leggere già dalle prime ore del mattino. 365...

Marinaio ‘sprezzante’, alterco in motoscafo Actv

E' ormai un quarto alle 8 e alla fermata di San Pietro di Castello non si vede ancora all'orizzonte il motoscafo Actv con direzione Fondamente Nove, quello che porta i dipendenti dell'Ospedale Civile a lavorare (7,39 sul tabellone). "Passano altri cinque, dieci,...

Carnevale di Venezia 2022 “soft”: controlli e niente feste di massa

"Venezia è pronta a ripartire, sarà un Carnevale certamente non di massa, non ci sarà il volo dell'Angelo (il volo dal campanile di San Marco al palco), ma ci saranno tanti controlli. La città ha dimostrato di saper gestire bene la...