COMMENTA QUESTO FATTO
 

S. Giovanni e la “Rotonda “tanto discussa in quel di Portogruaro

Lettere al Giornale.

Oramai in riva al Lemene , non passa giorno , mese che l’opposizione di centro sinistra dopo aver perso le elezioni , non rassegnandosi alla sconfitta con il “dente avvelenato” attacchi continuamente l’amministrazione in carica .

Certo rientra nel ruolo /funzione politica/amministrativa di far opposizione ma il metodo , la sostanza dei contenuti spesso si lasciano molto desiderare , in quanto sembrano essere sempre allestisti per “criticare /protestare” con una assenza di propositività come ad esempio quando a soli 2 mesi dalle elezioni processavano la maggioranza un caso raro mai successo nel veneto orientale entrando cosi’ nell’almanacco della “politica “ circense io lo amerei definirei , ma si sa ognuno fa ciò che meglio crede e poi saranno i cittadini a valutare scegliere chi votare e farsi governare ; se c’è stata una rottura con il passato nel quale ha governato sempre liste civiche di centro-sinistra ci sarà un perché ,un perché democratico che i cittadini hanno scelto.

Che quel incrocio sia pericoloso lo sanno tutti , ma non sembra che in passato quando la sinistra amministrava propose soluzioni risolutive , visto che oggi si discute nel metterlo in sicurezza , una certa latitanza si è dimostrata da parte loro , ma evidentemente sono colpiti dalla sindrome della memoria corta .

Oggi invece attaccano la maggioranza perché la sovraintendenza l’ha bocciata , cassata ma di questo giudizio rimango esterrefatto come poi la stessa dia esito positivo nella realizzazioni di strutture “cubiche “ che al mio dire non si armonizzano con l’ambiente urbano storico come nel caso della ex Bafile di Caorle oppure dell’ampliamento dell’Hotel a Venezia per non parlare della fermata in piazzale Roma sempre a Venezia .

Un semplice cittadino come me con una povertà intellettuale un dubbio se lo pone non capendo il metodo di valutazione ,perché non è un tecnico ma che si utilizzi “prospettive “ diverse nella valutazione nessuno può dire il contrario .

Nel fra tempo aspettiamo una nuova idea/soluzione cosi’ da calmare gli “animi accaldati “ dell’opposizione del PD locale che evidentemente non ha ancora metabolizzato la sconfitta elettorale dando una risposta definitiva in tema di sicurezza stradale ai molti cittadini e automobilisti che vi transitano.

Bragatto Gianluca
Caorle(ve)

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here