Ruby sta spendendo una montagna di soldi, avuti per non farla parlare del Bunga Bunga?

ultimo aggiornamento: 19/02/2015 ore 20:38

117

Ruby sta spendendo una montagna di soldi

Si apre in questi giorni un altro capitolo della vicenda Karima El Mahroug, detta “Ruby Rubacuori” e il Bunga bunga. Ruby sta spendendo una montagna di soldi: pare infatti che la ragazza sia in possesso di una quantità di denaro dalla provenienza misteriosa, ma che i pubblici ministeri milanesi pensano possa giungere dal patrimonio del leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi. Per saperne di più, la Procura sta preparando una rogatoria in Messico.

L’ex compagno della giovane, Luca Risso, sarebbe infatti in possesso di due palazzine di miniappartamenti per turisti e un ristorante con annesso pastificio nella Playa del Carmen (Messico), non si sa però a chi siano intestati gli immobili e con che soldi abbia potuto comprarli.


L’alto tenore di vita di Karima inoltre, è un altro dei elementi che insospettiscono gli investigatori. Per il compleanno della figlia, avuta con Risso, avrebbe speso 7mila eur in un locale di Genova, altri 14mila per una moto del nuovo fidanzato, 60-90 mila per una vacanza di 9 giorni alle Maldive per non parlare delle molteplici scarpe, gioielli e borse firmate che ama regalare alle amiche.

I pm Luca Gaglio e Tiziana Siciliano, titolari dell’inchiesta per corruzione in atti giudiziari e falsa testimonianza, vogliono vederci chiaro ed hanno chiesto una rogatoria a Città del Messico. Per formalizzarla ed averne gli esiti, dovranno però attendere un po’ di tempo, costringendo a chiedere una proroga dell’indagine, i cui primi sei mesi scadono l’8 marzo, due giorni prima dell’udienza della Cassazione che chiuderà l’ultima fase del processo Ruby. Il sospetto è che l’ex Cavaliere continui a pagare la ragazza marocchina per il suo silenzio.

Oltre a Ruby, sotto esame ci sono anche le 21 donne che con lei hanno partecipato alle cene di Arcore. Inoltre sono al vaglio anche i loro contatti con Berlusconi, che passano principalmente attraverso Giuseppe Spinelli, il cassiere di fiducia che nel 2014 avrebbe prelevato milioni di euro in contanti dai conti dell’ex premier, interrogato martedì per sette ore. Per quanto riguarda Karima, i soldi si sospetta possano esserle pervenuti tramite l’avvocato Luca Giuliante, anche lui indagato e perquisito.


Redazione

[19/02/2015]

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here