Ruba smalti e unghie, aveva appena dato i suoi dati per la tessera fedeltà

ultimo aggiornamento: 26/05/2015 ore 09:50

109

ruba smalti unghie donna scorzè

Una cavolata che però potrebbe costare cara ad una donna di Scorzé che, entrata in un negozio di cosmetici in pieno centro, dopo aver comperato regolarmente degli smalti e addirittura compilato con i propri dati personali reali un modulo per la richiesta della “carta fedeltà”, evidentemente ripromettendosi di tornare spesso al negozio, veniva sorpresa poco dopo per aver nascosto prodotti all’interno della borsetta.
Verso l’uscita, con fare naturale, è stata tradita infatti dal suono inesorabile dell’allarme antitaccheggio e, di fronte alla contestazione della cassiera, la donna non ha potuto fare altro che restituire due confezioni di unghie finte, una candela ed altri smalti che aveva nascosto nella sua borsa.
La legge ha fatto il suo corso ed i Carabinieri, chiamati dalla proprietà del negozio, hanno identificato la ladra improvvisata denunciandola per furto.
“Ho fatto una cavolata” ha commentato la donna imbarazzata durante le fasi dell’accertamento.
Stessa sorte è toccata, all’interno del “Valecenter”, ad una coppia di giovani senegalesi, K.K. 22enne e S.E. 24enne, sorpresi con alcuni capi di abbigliamento per i quali non era stato pagato il corrispettivoall’uscita dal negozio d’abbigliamento “Pull & Bear”.
Fermati dal pronto intervento dei Carabinieri di Marcon in servizio di pattuglia, sono stati denunciati in stato di libertà per furto aggravato, mentre la merce è stata restituita.

Paolo Pradolin


26/05/2015

Riproduzione vietata


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here