20enne romeno fermato con arco e frecce

ultimo aggiornamento: 29/04/2015 ore 06:00

240

arco frecce VTVE

Il compartimento Polizia Ferroviaria per il Veneto in previsione del verosimile incremento del flusso di turisti che visiterà Venezia nel periodo in cui a Milano si svolgerà l’Expo, ha intensificato i servizi di vigilanza e controllo all’interno delle stazioni, nelle aree esterne strettamente limitrofe e in occasione dell’arrivo e partenza dei principali treni.

Nel corso del pomeriggio nei pressi delle panchine site ai piedi della scalinata della stazione di Venezia S.L. una pattuglia della Polizia Ferroviaria ha notato un giovane che alla vista degli agenti si allontanava repentinamente, dando l’impressione di voler scongiurare la possibilità di essere sottoposto ad un controllo.


Gli agenti, insospettiti, avevano modo di accorgersi che l’uomo teneva in mano un arco e portava a tracolla un involucro cilindrico. Lo raggiungevano prontamente, lo bloccavano e lo sottoponevano ad un controllo constatando che l’uomo era in possesso di un arco di ottima fattura e due frecce aventi punta metallica particolarmente acuminata.

“L’arciere”, risultato ventenne cittadino rumeno, incensurato e privo di qualsiasi autorizzazione o valida motivazione che giustificasse il suo comportamento, veniva indagato in stato di libertà per porto di strumenti atti all’offesa.

25/05/2015


(foto di repertorio)

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here