COMMENTA QUESTO FATTO
 

Roma Barcellona ha due Messi in campo, uno è Florenzi

Roma Barcellona ha due Messi in campo, uno è Florenzi che segna con una magia.
Un gol da favola, e diventa lui il vero Messi.
Il Barcellona passa presto in vantaggio con Suarez, e Florenzi si inventa un prodigio: il terzino della Roma pareggia con un gol da metà campo, una magia degna di Messi che stava guardando.
Alessandro Florenzi, al 31’ del primo tempo, con il Barça in vantaggio per un gol di Suarez, si è improvvisamente esaltato all’idea di stare a giocare con il calciatore più forte del mondo in campo.
Florenzi Ha visto Ter Stegen fuori dai pali e ha scaricato un destro che sembrava una follia solo da pensare. Un tiro che forse poteva immaginare Totti (in panchina) o Pjanic (infortunato).
Florenzi invece ha fatto gol con Ter Stegen che ha provato a correre all’indietro come chi scappa per aver visto per la prima volta un fantasma.
La partita: la Roma si conquista un punto nella sofferenza, difendendosi quasi sempre con 9 uomini dietro la palla. Il Barça è e resta la squadra più forte, e non c’è altro modo di affrontarlo.
Messi gioca la sua gara numero 100 in Champions, mentre Totti è in panchina, così manca la sfida tra i due. La sorpresa di Luis Enrique, applaudito soprattutto dalle tribune, è Mathieu e non Mascherano accanto a Piqué.
La ripresa è sofferenza pura: l’infortunio di Szczesny provocato da Suarez (sospetta frattura di due dita), e il salvataggio sulla riga di Manolas al 48’.
Florenzi, protagonista della partita, a fine match: “Sì, è stato davvero bella la rete, ma sopratutto sono contento perché è stata importante in quanto ha portato un punto alla Roma. E’ stato un bel gesto. Penso che si sia vista la mia faccia dopo che la palla è entrata: mi sono portato le mani alla testa, Che dire? E’ una cosa che non ti capita sempre. Sono emozionato nel parlarne perché è la prima volta che lo rivedo: è una bella sensazione e sicuramente rimarrà tra i miei ricordi più belli”.

Redazione

17/09/2015

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here