COMMENTA QUESTO FATTO
 

Marco Calabretta morto per malformazione cardiaca congenita

E’ morto probabilmente per un infarto, anche se tale patologia dovrebbe essere estremamente improbabile per un giovane della sua età..
Un attacco di cuore è infatti la verosimile causa della morte oggi la vita di un richiedente asilo di 19 anni che da alcuni mesi si trovava nel vicentino.

Il dramma si è consumato nel campetto da calcio della parrocchia, alle spalle della chiesa, utilizzato soprattutto da giovani profughi.

Proprio uno di loro, appartenente alla nutrita comunità di richiedenti asilo (oltre 200) che soggiorna da mesi a Sandrigo, mentre stava giocando a pallone con gli altri stranieri ha accusato un malore improvviso.

Secondo quanto ricostruito, il ragazzo all’improvviso si è accasciato al suolo, perdendo subito i sensi.

I compagni avrebbero deciso di trasportare l’amico a braccia sino all’alloggio di residenza e solo a quel punto, dopo essersi conto che non dava segni di vita, hanno lanciato l’allarme.

Sul posto un’ambulanza del Suem 118 dell’ospedale di Vicenza, i cui sanitari, una volta giunti sul posto, hanno trovato il giovane in condizioni disperate e a nulla è valsa la corsa verso il San Bortolo, dove il ragazzo è giunto cadavere.

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here