Forza Nuova lancia proposta legata alla questione “clandestini”, il «Registro dell’accoglienza»

ultimo aggiornamento: 28/10/2015 ore 21:52

77

Tale registro, permetterà ai cittadini che ideologicamente si sono sempre riconosciuti nei valori dell’accoglienza e delle porte aperte, di registrarsi per poter ottenere l’affidamento, a proprie spese, di un numero di immigrati quantificabile a seconda delle proprie capacità economiche e di spazi.

Il registro, si baserà su un principio di riservatezza, con la sola possibilità da parte dei Comuni di dichiarare il numero di chi vi aderisce. In questo modo i costi dell’assistenza e del mantenimento dei clandestini, ma anche per le strutture, ricadrebbero non più solo sulle casse pubbliche, che sarebbero alleggerite, ma su quelle dei cittadini che si presteranno concretamente a passare dalle parole ai fatti.

Questo Registro dell’accoglienza metterà in luce l’ipocrisia dei sostenitori della causa migratoria e dell’accoglienza, i quali dovrebbero smettere di predicare solidarietà coi soldi pubblici, perché fino ad oggi è emerso che il rapporto di sostentamento con i “fratelli migranti” è improntato di fatto sull’abbandono”.


Davide Visentin
Coordinatore Regionale Veneto per Forza Nuova

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here