18.9 C
Venezia
mercoledì 28 Luglio 2021

Regionali in Emilia-Romagna in arrivo, tra scontrini di sexy shop e falsi rimborsi

HomeCronacaRegionali in Emilia-Romagna in arrivo, tra scontrini di sexy shop e falsi rimborsi

paura-ebola-milano-imputato-del-ghana-sputa-sangue-in-tribunale

Conclusa la maxinchiesta della Procura bolognese sulle spese «allegre» della Regione che vedeva coinvolti 41 consiglieri indagati su un totale di 50. Tra le pieghe dell’inchiesta spicca il famoso scontrino da 80 euro di un sexy shop per un sex toy.

L’indagine della Procura sull’uso più o meno disinvolto di soldi pubblici da parte di alcuni amministratori è trasversale, ma i politici in coro accusano le forze dell’ordine di strumentalizzare le accuse quando si sta per votare di nuovo per la Regione (23 novembre). D’altra parte non potrebbe essere altrimenti dato che dei 41 consiglieri sotto inchiesta, 12 si sono ricandidati.

Le cifre contestate dalla magistratura superano di poco i 2 milioni di euro e le presunte voci di spesa irregolari rappresentano quanto di più creativo sia stato possibile: oltre all’acquisto nel sexy shop, scontrini per l’uso di gabinetti pubblici, falsi convegni, interviste a tv locali a pagamento, viaggi e rimborsi chilometrici, pranzi e pernottamenti.

Mario Nascimbeni

11/11/2014

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.