7 C
Venezia
domenica 28 Novembre 2021

Regali di Natale che fanno del bene: nella sede di Padova Terna promuove il Mercatino della Bontà

Homenotizie segnalateRegali di Natale che fanno del bene: nella sede di Padova Terna promuove il Mercatino della Bontà
la notizia dopo la pubblicità

Per i regali di Natale Terna e le sue persone scelgono di contribuire per il quarto anno consecutivo ad un’iniziativa di solidarietà per il territorio. Anche quest’anno la sede di Padova ha ospitato il “Mercatino della Bontà”, durante il quale i volontari delle Associazioni MurialdoFor e Tulime Onlus hanno promosso i propri progetti no profit ai dipendenti attraverso la vendita di prodotti artigianali.

Così Terna, attraverso il coinvolgimento delle Associazioni, in un’iniziativa concreta dalle diverse finalità, rafforza ancor di più il rapporto con il territorio promuovendo per ognuna di queste progetti specifici coerenti per la natura della mission con il proprio impegno sociale. Legalità, recupero sociale, occasioni lavorative e valorizzazione dei prodotti locali e della tradizione nel rispetto dell’ambiente sono state, infatti, le prerogative alla base della scelta di collaborazione e sostegno per i progetti di ogni singola Associazione.

In particolare, per MurialdoFor, un’associazione di foundraising a sostegno delle azioni sociali finalizzate al bene comune, Terna sostiene diversi progetti di apprendistato, di formazione e di laboratorio per giovani in difficoltà e per detenuti utilizzando il lavoro e l’attività di laboratorio come strumento riabilitativo. Per Tulime Onlus che opera in Tanzania, Nepal e Uganda con lo scopo di contribuire allo sviluppo nelle zone sottosviluppate del mondo, il contributo andrà al progetto “Mani d’Africa – corso di sartoria” che sostiene una scuola di sartoria in Tanzania nata per dare una seconda opportunità di vita e di lavoro a 5 ragazze svantaggiate, offrendo loro idonea formazione professionale.

L’incontro di solidarietà in occasione del Natale, che si è svolto parallelamente nelle 10 principali sedi di Terna, oltre alla vendita dei prodotti dalla filiera corta e benefica, è stato anche un’opportunità per le 11 Associazioni coinvolte di raccontare le diverse problematiche che interessano il territorio e dare maggiore visibilità ai propri progetti a cui andrà, in modo diretto, la totalità del ricavato della giornata.

In Veneto Terna è attualmente presente con 5.756 Km di linee elettriche e 63 stazioni costantemente monitorare da circa 300 dipendenti per garantire la sicurezza del servizio elettrico 24 ore al giorno. Per la realizzazione delle opere energetiche nella Regione la Società ha predisposto per i prossimi anni un piano d’investimenti che vale circa 700 milioni di euro.

26/11/2016

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Covid: oggi crescita lenta ma esponenziale. La nuova variante AY.4.2

La nuova variante del Covid "AY.4.2" isolata in Gran Bretagna pare meno aggressiva della "Delta" (ex "Indiana")

Marinaio ‘sprezzante’, alterco in motoscafo Actv

E' ormai un quarto alle 8 e alla fermata di San Pietro di Castello non si vede ancora all'orizzonte il motoscafo Actv con direzione Fondamente Nove, quello che porta i dipendenti dell'Ospedale Civile a lavorare (7,39 sul tabellone). "Passano altri cinque, dieci,...

Sanzione disciplinare irrogata dal datore di lavoro. L’impugnazione. I principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

La Sanzione Disciplinare irrogata dal datore di lavoro. Vediamo oggi l'impugnazione della sanzione e i principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

Non si è vaccinato: sospeso medico di base di Venezia, Castello

Salvatore Di Prisco, medico di base con ambulatorio a Venezia, nel sestiere di Castello, è stato sospeso dalla professione fino al 31 dicembre dal suo Ordine professionale. Il medico, molto preparato, con 34 anni di anzianità, con specializzazioni in otoiatrica e grande...

“Venezia non è più in pericolo??” Decisione Unesco incredibile. Lettere

I TURISTI continuano a soffocare Venezia senza alcuna limitazione, specie quelli pendolari che sbarcano con barche “Gran Turismo” col benestare del sindaco che ad oggi non ha posto in essere alcun limite. Anzi, pare interessato a far “assaltare” la città da...

Padova: “Prego biglietti”. Stranieri minori fanno il finimondo: scaraventate a terra due verificatrici

Padova, lunedì poco prima delle sei del pomeriggio autobus di linea in via Venezia. Alla fermata sul "10" salgono i controllori, uomini e donne. Ormai da tempo fare il verificatore nei mezzi pubblici è mestiere "a rischio" quindi i dipendenti di Busitalia...

Dove si buttano le batterie a Venezia? E un cellulare? Ecco luoghi e orari: è una “ecomobile”

Forse non tutti sanno che a Venezia esiste un' "Ecomobile" acquea itinerante, che raccoglie alcune tipologie di rifiuti urbani pericolosi. Utile, pertanto, ricordarne orari e luoghi, anche perché con l’ora solare, da martedì 9 novembre, sono cambiati gli orari. E’ stata inoltre istituita...

Bentornati turisti a Venezia. Tutti contenti ora. Lettere al giornale

Bentornati turisti. Mercoledì. Motoscafo 4.2 che alle 17.20 imbarca al pontile di San Pietro in direzione Fondamente Nuove. Primi posti, rigorosamente quelli riservati agli invalidi, una coppia nonostante tutta la cabina sia per metà libera. Evidente che sui quei posti c’è più spazio per...

Venezia? Città invivibile per tutti. Lettere

In risposta a: “L’esodo da Venezia c’è ma è voluto e alcune categorie sono privilegiate”. La città è invivibile per tutti. Molti anziani non possono più muoversi di casa poiché quasi tutti gli appartamenti a Venezia non sono dotati di ascensore, c’è il...

Aveva fermato la rapina in banca, guardia giurata condannata e deve risarcire il ladro

Lui una guardia giurata, Marco D. L'altro un rapinatore, Giorgio A., preso mentre fuggiva con il bottino dalla banca Unicredit di Cavallino Treporti che aveva appena assaltato con alcuni complici. Una storia che va avanti da 10 anni nei corridoi e nelle...

Il Mose vince: Venezia “asciutta”. Perché la conferma tarda ad arrivare

L'acqua alta a Venezia non è arrivata: la marea ha toccato a Lido 138 cm. ma le paratie del Mose alle 18.40 di lunedì erano già issate

Dove si buttano le batterie a Venezia? E un cellulare? Ecco luoghi e orari: è una “ecomobile”

Forse non tutti sanno che a Venezia esiste un' "Ecomobile" acquea itinerante, che raccoglie alcune tipologie di rifiuti urbani pericolosi. Utile, pertanto, ricordarne orari e luoghi, anche perché con l’ora solare, da martedì 9 novembre, sono cambiati gli orari. E’ stata inoltre istituita...