Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
2.6C
Venezia
mercoledì 03 Marzo 2021
HomeSicurezzaRedentore di Venezia 2017, le norme per la sicurezza. Niente vetro per strada

Redentore di Venezia 2017, le norme per la sicurezza. Niente vetro per strada

Capodanno 2016, gli spettacoli a Venezia, Marghera e Lido

Con una task force di circa 200 uomini della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, scatterà, già dal primo pomeriggio di oggi, il piano per la sicurezza predisposto in occasione della festa del Redentore.

Ispirato al “safety e security”, il piano prevede servizi di ordine e sicurezza pubblica predisposti ad hoc ai quali si aggiunge il potenziamento ulteriore del controllo del territorio, dove ad essere sorvegliati e presidiati saranno sia:

gli accessi alla città, ovvero piazzale Roma, il Ponte di Calatrava e il Tronchetto; parimenti la Stazione Ferroviaria di Santa Lucia e Punta Sabbioni.

Questi servizi, peraltro, sono stati ulteriormente implementati con l’attività delle pattuglie U.O.P.I, attive nelle aree di piazzale Roma e della Stazione Ferroviaria già dalle ore 14 di oggi e fino al termine della manifestazione.

In aggiunta al consueto controllo del territorio in dette aree, è stato previsto anche il pattugliamento a mezzo di unità motomontate nelle aree di Tronchetto e piazzale Roma;

l’intero tratto lagunare ed in particolare lo specchio acqueo del Bacino di San Marco e zone limitrofe dove i servizi avranno inizio già dalle ore 18 e fino a cessate esigenze.

A fronte di un afflusso notevole di pubblico appare utile qui ricordare ulteriormente i divieti operanti nel territorio del centro storico di Venezia, ovvero il divieto di:

– vendita per asporto di sostanze alcoliche e super alcoliche di qualsiasi tipo nonché di qualsiasi tipo di bevande in bottiglie o qualsiasi altro contenitore di vetro;

– il trasporto, senza un giustificato motivo, sulla pubblica via di qualsiasi tipo di bevande in bottiglie o altro contenitore in vetro;

Infine, nelle aree in cui si vedono i fuochi artificiali: dal Molo della Zecca alla riva di Ca’ di Dio in San Marco – Castello, compresa piazzetta San Marco, dalle Zattere agli Incurabili alla Punta della Dogana in Dorsoduro, dalla Fondamenta di Sant’Eufemia a campo Nani o Barbaro alla Giudecca, nonché in tutte le aree attigue che costituiscono vie d’esodo in caso di necessità è altresì vietata la somministrazione di bevande sul suolo pubblico in contenitori di vetro, mentre è consentita all’interno degli esercizi.

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

2 persone hanno commentato

  1. Pur essendo d’accordo con l’analisi su Venezia in agonia, ormai preda di chi può permettersi la giostra, mi lascia basito il richiamo all’accento! Immaginavo che questa caduta di stile, velatamente (poi nemmeno tanto) razzista sia solo lo sfogo di un veneziano che vede morire la sua città! Buona vita!

    • Nessun razzismo Nicola, hai frainteso, si voleva intendere che non è stato possibile sentire parlare-intercalare familiari, cioè esattamente come trovandosi in un paese straniero…Paolo

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.