Rapine notturne a Venezia: polizia ferma giovane coppia di residenti

ultimo aggiornamento: 18/08/2015 ore 18:37

104

rapine notturne venezia fermata coppia

Nel corso dell’ultimo mese sono avvenuti alcuni episodi di aggressione per rapina nel centro storico di Venezia, subito denunciati alla Polizia di Stato dalle vittime.

Dalla ricostruzione dei fatti, è emerso che si trattava di aggressioni isolate, consumate nelle ore serali, ad opera di uno o due soggetti, i quali, approfittando del buio e di zone poco frequentate, prendevano di mira le vittime, dopo averle seguite ed essersi accertati di poterle affrontare e sorprendere in condizioni più favorevoli.


Il contesto notturno e l’assenza di altri passanti hanno offerto inevitabilmente un’opportunità di attuazione agevolata ai rapinatori.

Le indagini, sviluppatesi grazie alla richiesta di intervento delle vittime e alle dettagliate denunce, sono state favorite dall’esame delle immagini registrate da alcune telecamere, oramai sempre più numerose ed efficaci a Venezia, con riprese video di ultima generazione, nitide e precise anche con l’oscurità ed il maltempo.

Attraverso le denunce e l’analisi dei filmati, gli Agenti del Commissariato di San Marco hanno subito consolidato l’attività investigativa, focalizzando l’attenzione su alcuni soggetti già monitorati; attività indiziaria che, posta al vaglio dell’Autorità Giudiziaria, ha portato all’emissione di un’ordinanza di misura cautelare nei confronti di due complici.


Si tratta di una coppia di giovani veneziani, un uomo (F.M.A., di anni 33), ed una donna (B.G. di anni 21), a cui viene contestata la fattiva complicità per l’aggressione compiuta ai danni di un signore che stava rincasando dal lavoro in orario serale.

La vittima era stata avvicinata con una banale scusa dalla coppia, che immediatamente dopo, senza esitazione, passava alle vie di fatto, percuotendo senza remore la parte offesa, a cui hanno tentato violentemente di asportare il telefono e la borsa.

L’uomo rapinato, nonostante la sorpresa e la condizione di inferiorità, riusciva comunque a divincolarsi, rifugiandosi subito dopo all’interno della sua abitazione, fortunatamente non lontana dal posto dell’aggressione e ad allertare la Polizia.

I due indiziati, irreperibili presso la loro abitazione, sono stati rintracciati ieri pomeriggio dal personale del Commissariato di San Marco nei pressi della Stazione Ferroviaria e nei loro confronti è stata eseguita la misura cautelare disposta dal GIP di Venezia: l’uomo è stato arrestato e associato al Carcere di Santa Maria Maggiore, mentre la giovane compagna, ritenendo la sua posizione meno grave, è stata vincolata all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Redazione

18/08/2015

Riproduzione vietata

Rapine notturne a Venezia: polizia ferma giovane coppia di residenti

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here