Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
11.1C
Venezia
domenica 28 Febbraio 2021

SEGNALAZIONI

HomeNotizie Venezia e MestreQuando la Nobiltà è patrimonio della città: Venezia perde due nobili amati

Quando la Nobiltà è patrimonio della città: Venezia perde due nobili amati

In una settimana ci hanno lasciato il conte Agostino Nani Mocenigo Bentivoglio di’Aragona e il conte Leonardo Widmann Foscari. Se ne vanno, così, due delle ultime porzioni di storia di Venezia

Allarme Palazzo Ducale, Fondazione Musei Civici di Venezia precisa

Un nobile amato e stimato in città, sceglie di lasciare la vita. La cronaca, in punta di piedi e in segno di rispetto nei confronti di chi, in queste ore patisce il lutto della dipartita, riporta gli ultimi momenti di vita del settantaseienne conte Agostino Nani Mocenigo Bentivoglio di’Aragona.

La polizia, che domenica è intervenuta a tarda notte nell’abitazione del Conte a Sant’Angelo, non ha potuto che constatarne il decesso e insieme il carattere tragico di quello che apparso subito un suicidio. Una pistola e un colpo al volto hanno compiuto l’ultimo atto di una esistenza che mancherà molto alla città, alla cultura e alla storia di Venezia.

Saranno le ulteriori analisi autoptiche a definire la dinamica e la modalità del gesto, che ha ferito i veneziani che lo conoscevano e lo apprezzavano. Si era da poco trasferito dal palazzo di famiglia a San Trovaso, a Sant’Angelo, dove viveva il figlio, con il quale lo si vedeva spesso passeggiare, chiacchierare cordialmente con la gente, con gli esercenti del vicinato.

Ora qualcuno ricorda la tristezza del Conte, quando qualche anno fa ha perso la moglie, lutto che lo aveva profondamente colpito, e forse un sottile dispiacere per aver lasciato la casa di San Trovaso, ma sono solo inevitabili interrogativi, quando muore una persona conosciuta e si cercano “spiegazioni” che dovrebbero appartenere alla spera del privato.

D’altra parte è lo stesso gesto tragico a portare chi lo conosceva, a cercare di capire ciò che non si capirà mai, tanto è delicata la vita e la morte di un essere umano.

Del Conte Agostino Nani Mocenigo, si conosce la prestigiosa discendenza dogale, si sa che è successore del ceppo Pisani, legato alla storia del Palazzo Conservatorio Benedetto Marcello a Santo Stefano, che ha ceduto alle Gallerie dell’Accademia il quadro che ritraeva la famiglia Pisani, dipinto da Pietro Longhi.

E soprattutto chi l’ha conosciuto ricorda la sua cordialità, la gentilezza, quel tratto “nobile davvero”, dato non solo da un titolo che lo certifica, ma da uno stile, un amore per la vita, la cultura e la città.

La stessa nobiltà che è stata riconosciuta da Venezia e dai veneziani al conte Leonardo Widmann Foscari, ottant’anni, deceduto due giorni fa nel suo castello in Austria, dopo aver lasciato Palazzo Mocenigo a San Samuele.

Ha scelto la Carinzia, portandosi appresso la soddisfazione di un bagaglio ricco di esperienze culturali donato alla città, anche grazie alla sua famiglia, che sempre ha accompagnato con competenza e partecipazione la Storia di Venezia. Ne è testimone la madre, Teresa Foscari Foscolo, appassionata studiosa del patrimonio storico e della salvaguardia della Laguna, animatrice di Italia Nostra, che tanto ha contribuito agli studi sulla sopravvivenza della città e della difesa del suo territorio.

Anche in Carinzia il conte Leonardo Foscari, ha portato le caratteristiche del suo carattere e del suo spirito generoso e collaborativo, tanto che la comunità locale gli ha assegnato la massima onorificenza “per attività benemerite”.

Queste nobiltà che possono chiamarsi tali, non solo per censo, ma per il tributo che hanno saputo essere e dare con signorilità, mancheranno ad una Venezia che ha saputo riconoscere in loro una preziosa testimonianza di amore e civiltà.

Andreina Corso

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Ciclista trovato morto a bordo strada a Sernaglia, forse investito e non soccorso

Trovato morto ciclista a bordo strada questa mattina. Si tratta di un uomo di 45 anni. Il deceduto è stato scoperto un paio d'ore fa al...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Mose: perito per le cerniere da le dimissioni. “Nel 2019 abbiamo rischiato”

Clamoroso al Mose. La notizia esplode questa mattina in edicola con la Nuova Venezia. L'articolo racconta nel dettaglio una durissima lettera d'accusa inviata al Provveditore...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.