Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
13.4C
Venezia
domenica 28 Febbraio 2021

SEGNALAZIONI

HomeCalcioQualificazioni mondiali: tragedia greca, la Svizzera vince a Belfast

Qualificazioni mondiali: tragedia greca, la Svizzera vince a Belfast

Grecia dominata da una Croazia spettacolare, irlandesi battuti in casa da rigore inesistente

Turno di serie A chiacchierato per le decisioni arbitrali

Sono iniziate ieri le partite di andata per i play off di qualificazione al prossimo Mondiale, con impegnate Croazia e Grecia a Zagabria mentre Irlanda del Nord e Svizzera si affrontavano a Belfast.

Nella prima partita ha pesato molto la presenza di giocatori di primissimo livello quali Modric, Rakitic e Perisic, che hanno creato molti problemi alla retroguardia greca, la quale prima dei play off era risultata una delle più solide a livello mondiale.

L’Irlanda del Nord perde per colpa di un rigore assegnato agli avversari che francamente non c’era, ed è subito bufera contro l’assenza del VAR in competizioni di questo livello.

Solo qualità a Zagabria – Allo Stadion Maksimir i padroni di casa si presentano in campo senza Mandzukić, non al top, ragion per cui il ct Dalić schiera Kramaric insieme a Perisic e Kalinic in attacco. Tra le fila greche è importante ricordare l’assenza di Manolas, leader difensivo, e senza di lui la Grecia fa tanta, troppa fatica a contenere le avanzate di una Croazia che gioca a memoria.

Sulle fasce vanno forte Strinić da una parte e Vrsaljko dall’altra, Kalinic davanti sembra essere un giocatore completamente diverso da quello (poco) apprezzato con la maglia del Milan: gioca di sponda, di prima, si sacrifica e segna. A centrocampo Modrić e Rakitić sono di un’altra categoria, tanto che i centrocampisti avversari non riescono a contrastare le loro giocate. Finisce 4-1, con gol di Modrić, Kalinic, Perisic e Kramaric, dall’altra parte il gol del capitano Papastathopoulos serve solo ad iscriverlo a tabellino. Grecia costretta a vincere 3-0 per passare, impresa francamente quasi impossibile.

Scandalo a Belfast – La partita tra Irlanda del Nord e Svizzera è molto equilibrata, con gli irlandesi che la buttano spesso sul piano fisico per contrastare la maggior qualità degli svizzeri, che creano molte occasioni non sfruttate a dovere da Seferovic.

L’episodio che decide lo 0-1 finale è un errore dell’arbitro rumeno Hategan, che concede un rigore per un presunto tocco di braccio in area di Corry Evans; dai replay il tocco sembra non esserci, il pallone è andato a sbattere contro la schiena dell’irlandese e comunque il braccio era attaccato al corpo. Il rigore lo segna Ricardo Rodriguez e gli elvetici si giocheranno in casa la qualificazione forti della vittoria esterna.

Sui social alcuni hanno paragonato il rigore assegnato ieri al gol di Henry che non permise all’Irlanda di qualificarsi al Mondiale 2010, e queste accuse assumono toni gravi in un’epoca in cui il VAR è stato introdotto in alcuni campionati, mostrando già che molti errori si possono correggere con il supporto della tecnologia.

Federico Baldan

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.