britney spears nuda

Pubblicazione di foto sexy rubate, le star si muovono.
C’era stato il momento in cui le foto intime di grandi stelle venivano “rubate” dai loro archivi digitali e pubblicate, ricordate?
Jennifer Lawrence, Kate Upton, Rihanna e Selena Gomez, ora denunciano Google perchè le immagini si trovano ancora in rete.

Le star, tra cui attrici e cantanti, un mese fa videro rubate le foto in cui apparivano nude da parte di hacker in che poi le pubblicarono, e ora vogliono chiedere un indennizzo di 100 milioni di dollari per il danno subito.
Il loro avvocato, però, non ha inviato la citazione ai responsabili dei furti, o della sicurezza violata, ma bensì al management di Google.

La pubblicazione di foto sexy rubate continua, ora è toccato a Hope Solo, calciatrice che gioca in porta nella nazionale Usa, mentre l’avvocato Marty Singer, l’avvocato di Hollywood, è durissimo: accusa l’azienda di Mountain View di fare profitti su un traffico di immagini che umiliano e danneggiano le donne.

ASSOCIAZIONE LA VOCE DI VENEZIA 5X1000

Google viene accusata di immoralità dall’avvocato, che dice di aver chiesto per ben 12 volte nelle ultime quattro settimane la rimozione delle immagini.
Richiesta senz’altro legittima, ma che difficilmente potrà essere preventiva: come si può insegnare all’algoritmo di Google a riconoscere e quindi eliminare una foto se la star è scollacciata?
Tra l’altro, anche per un controllore “umano” risulterebbe molto difficile capire quando la foto è rubata e non fatta pubblicare volontariamente, entrambe sono sempre molto artistiche e professionali, da studio.

Redazione

03/10/2014

Riproduzione vietata

La risposta ufficiale di Google qui

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here