martedì 25 Gennaio 2022
7.6 C
Venezia

Profughi, nuovi arrivi in Veneto anche dopo il “no” del Prefetto

HomeNotizie VenetoProfughi, nuovi arrivi in Veneto anche dopo il "no" del Prefetto

Ancora clandestini in provincia di Venezia

Altri 210 profughi in Veneto, nonostante il prefetto di Venezia Domenico Cuttaia avesse chiaramente ribadito che in Veneto non c’erano più posti per i profughi.

Il Ministero dell’Interno sembra quindi non tener conto degli avvertimenti dei prefetti di Venezia e Padova già nel periodo natalizio. Una cinquantina di immigrati sono stati destinati alla provincia di Venezia, Padova, Treviso, Verona e Vicenza. Nessuno a Belluno e Rovigo.

I nuovi arrivi, quasi tutti uomini, sono conseguenza dell’ondata di stranieri sbarcati pochi giorni fa ad Augusta, Pozzallo, Porto Empedocle, Reggio Calabria, Roccella Jonica e Capo Colonna: somali, eritrei, siriani, indiani e pakistani.

I 210 stranieri in arrivo dovrebbero far parte dei 1917 profughi assegnati al Veneto, ma già un mese fa Cuttaia aveva dichiarato l’impossibilità della regione e della provincia ad accoglierne altri.

Dopo i recenti accadimenti a Parigi e Bruxelles saranno effettuati controlli rigidi e fotosegnalazioni a tutto spiano, per evitare qualsiasi rischio legato al terrorismo islamico. Cosa peraltro non semplice perchè i migranti rifiutano il fotosegnalamento e alcuni profughi siriani, qualche mese fa, sono arrivati allo scontro fisico con gli agenti perchè non volevano lasciarsi immortalare.

Il rifiuto dipende dal fatto che la fotosegnalazione li costringerebbe all’Italia quando invece una loro meta possibile è il Nord Europa.

Monica Manin

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Morte improvvisa dopo vaccino, esposto in Procura a Mira

Alessandro Cavarretta, 51 anni, mercoledì scorso si sottopone al vaccino, dopo due giorni la morte improvvisa lasciando tutti nell'angoscia e con una domanda pendente: perché? Il certificato di decesso parla di arresto cardiocircolatorio ma essa non chiarisce come diagnosi di morte, è...

“Venezia è tutta centro storico, ma vedo gente non residente a passeggio”. Lettere

Emergenza Covid: Ordinanza regionale 151: si può passeggiare solo "al di fuori delle strade, piazze del centro storico della città, delle località turistiche, e delle altre aree solitamente affollate". Venezia tutta centro storico, fatta di strade non certo rurali, è località turistica,...

La Venezia perduta. Addio a Testolini, la cartoleria dei veneziani. Storia e ricordi

Testolini chiude, dal 1911 la cartoleria dei Veneziani. Storia e ricordi di un altro pezzo di Venezia che scompare. Intervista a Stefano Bettio, assieme al fratello Alessandro, ultimi gestori.

“Lido: ragazzi ubriachi di notte ovunque. Uno saltava sul tetto di un’auto. Ci si preoccupa solo di far arrivare turisti…”. La lettera

Lido, in una laterale del Lungomare all'altezza della zona A, ore 2.00 del lunedì notte. Ormai col caldo si dorme con le finestre aperte, anzi in realtà non si dorme molto perché dalla strada arrivano voci, urli e schiamazzi, non c'è...

Assessore alla Sicurezza spara durante una lite: morto marocchino

Massimo Adriatici, avvocato, assessore alla sicurezza del Comune di Voghera (Pavia), è l'uomo che ha sparato il colpo di pistola che ieri sera, poco dopo le 22, ha ucciso un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina. Il fatto è accaduto...

Venezia: arriveranno un nuovo Ferry boat e due battelli ibridi

La Giunta Comunale, riunitasi oggi, ha approvato la convenzione tra il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ed il Comune di Venezia avente ad oggetto la “Regolamentazione dei rapporti relativi al finanziamento per incentivare la salvaguardia ambientale e la prevenzione...

Moighea, a Venezia si canta una nuova canzone. VIDEO

Moighea, a Venezia si canta una nuova canzone. In rima, con una melodia orecchiabile e quell'ironia tipica del dialetto veneziano. La cornice e lo sfondo sono proprio la città, in questa estate 2021: un anno e mezzo di emergenza sanitaria da...

“L’attuale modello economico è basato sull’assembramento: la IV ondata ve la siete cercata”. Lettere

"Nessuno ha mai controllato il rispetto delle regole negli alberghi di Venezia"

“Venezia non è più in pericolo??” Decisione Unesco incredibile. Lettere

I TURISTI continuano a soffocare Venezia senza alcuna limitazione, specie quelli pendolari che sbarcano con barche “Gran Turismo” col benestare del sindaco che ad oggi non ha posto in essere alcun limite. Anzi, pare interessato a far “assaltare” la città da...

La strana storia della bambina di tre anni in giro da sola di notte a Venezia

La bimba, tre anni non ancora compiuti, ha attraversato a piedi, di notte, da sola, una parte di Venezia, città certamente bella e romantica, ma anche piena di insidie per una bimba così piccola a spasso da sola.

Actv, dipendenti, utenti, sindacato: chi ha ragione?

Filt Cgil giudica severamente il sistema dei trasporti, fino a definirlo indecente e vergognoso, l'azienda accusa il sindacato di spacciare fake news...

“Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”: un sondaggio per conoscersi e un comitato per il sostegno

Tra il serio e il faceto, “Tutta la Città Insieme!” lancia il Comitato FaVeRAT - “Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”. Per aderire, chiede di rispondere ad un sondaggio ed inviare racconti su come si convive con strutture ricettive nel proprio condominio...