COMMENTA QUESTO FATTO
 

Posti barca a Venezia, necessità di un nuovo bando e ritardo del sindaco

Sulla base dell’ art.4 bis del Regolamento per la circolazione acquea del
Comune di Venezia si prevede che l’assegnazione dei posti di ormeggio
(posti barca) avvenga mediante bando pubblico di concorso con cadenza
almeno biennale.

Il bando precedente è stato indetto nell’anno 2012 e comportava la
presentazione delle domande di ammissione entro e non oltre il giorno 11
maggio 2012.
Avevano fatto richiesta circa 800 persone, e le graduatorie formatesi a
seguito del concorso sono state esaurite.

Il termine biennale stabilito per indire un nuovo concorso, così come
previsto dall’art.4 bis del Regolamento per la circolazione acquea del
Comune di Venezia ‘è abbondantemente scaduto;’

Siamo venuti a conoscenza del fatto che gli uffici hanno preparato la
delibera già nel gennaio del 2015 e che hanno inviato nel 2015 e nel 2016
questa proposta al sindaco.
Attualmente manca, dunque, solo l’approvazione della giunta.

Tale necessaria approvazione permetterebbe di assegnare ad ora circa 180
posti barca vuoi (nelle aree di castello, cannaregio, dorsoduro, san polo,
santa croce, giudecca, san marco, lido burano e murano), molti più posti di
quelli disponibili con il precedente bando.*

Il totale e sempre più disarmante immobilismo di questa giunta non
permette l’assegnazione di tali posti, ricordando che dal momento della
approvazione siono necessari circa 6 mesi (o più, dipende dal numero delle
richieste) per l’assegnazione.*

Non è possibile che i cittadini debbano attendere più di due anni per
poter usufruire dei posti barca che ad ora risultano inutilizzati.

Per questo ho interrogato il sindaco perché si attivi!

Forse il disinteresse del sindaco è dato dal fatto che non sa che per
molti veneziani l’uso della barca non è limitato alla gita in qualche
domenica d’estate ma è parte integrante del modus vivendi della città
d’acqua. E quindi ogni ritardo è un danno alla qualità quotidiana della
vita dei veneziani!

*Monica Sambo*
*Consigliera Comunale PD Venezia*

Riproduzione Riservata.

 

4 persone hanno commentato questa notizia

  1. Ho guardato ora i punteggi dei vincitori del bando 2012, sono altissimi, facendo i conti erano tutte barche in fasciame ed esclusivamente a remi. Qualcuno poi ha verificato che le barche siano rimaste tali? Capisco 3 o 4 ma sapete vedere dei punteggi minimi di 77/78/79 o anche il comunque ci prende in giro o non so cosa.

  2. A chi giova? Forse il bando non viene pubblicato perché qualcuno ha un tornaconto? Non ne traggono vantaggio, certo, i proprietari di barca che abitano a Venezia. Da qualche parte la devono pur mettere , magari a pagamento

  3. Siamo quasi ad agosto 2017 chissà sotto sotto cosa c’è di bello visto che del bando ancora non c’è traccia.
    Poi se qualcuno del comune di Venezia spiega perché da mesi è sparito il forum del Baris ne saremo felici.
    Poi quando saranno estratti in futuro i vincitori del bando (sempre se ci sarà) qualcuno andrà a controllare se effettivamente ne avevano diritto?
    Inoltre tutti sanno bene che centinaia di posti sono occupati abusivamente, ad esempio da più componenti di un unica famiglia che non si sa come hanno ottenuto svariati posti, oppure quelli che si sono “fatti passare il libretto” da quelli che non hanno più la barca.
    Controlli no? Probabilmente perché molti di questi sono insiders..

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here