7.5 C
Venezia
giovedì 02 Dicembre 2021

Quota 100, Uil: “E’ quota 101 con liquidazione anche dopo 7 anni”

HomepensioniQuota 100, Uil: "E' quota 101 con liquidazione anche dopo 7 anni"
la notizia dopo la pubblicità

pensione anticipata nuovi requisiti a settembre

Pensioni e Quota 100, un argomento che sta sollevando alcuni malumori. Soprattutto in persone che assaporavano già questa possibilità e che invece, oggi, per vari motivi, devono rivedere i loro piani.

“Dal decreto previdenziale arrivano solo risposte parziali alle attese dei lavoratori”. E’ quanto sostiene in una nota Domenico Proietti segretario confederale Uil.

“Quota 100 è un’utile soluzione per i lavoratori del nord e del settore pubblico, ma è meno efficace per quelli del centro-sud dove difficilmente si raggiungono i 38 anni di contribuzione ed è del tutto insufficiente per le donne.

Il sistema delle finestre mobili è un artificio appositamente istituito per non dover cambiare il titolo alla manovra che, di fatto, diventa quota 100 e 6 mesi per i privati e 101 per il pubblico”, spiega Proietti. “Settore pubblico che è, inoltre, pesantemente penalizzato anche dal pagamento differito del tfs, una nuova gravissima e insopportabile ingiustizia per i dipendenti del settore i quali percepiranno la liquidazione anche dopo 7 anni dal pensionamento”.

“Positivo, invece, lo sganciamento dall’aspettativa di vita per la pensione anticipata dei precoci e la proroga di ape sociale. Ma l’assenza di una quota 41 per tutti è una scelta ingiusta e sbagliata che penalizzerà tanti lavoratori. Pesa gravemente, poi, l’assenza di misure che valorizzino ai fini previdenziali il lavoro di cura e la maternità, che sostengano concretamente le future pensioni dei giovani, che pongano la parola fine sulla questione degli esodati”, continua Proietti.

Per quanto concerne “opzione donna”, inoltre secondo il segretario confederale, la proroga sembra incompleta: non è presente, infatti, nessuna specifica inerente la maturazione dei 35 anni di contributi.

II decreto, poi, affronta solo parzialmente la riforma della governance dell’INPS e dell’INAIL, nei quali si deve rafforzare il ruolo dei Civ dotandoli di reali poteri d’indirizzo e di controllo.

Queste misure si uniscono all’iniquo e ingiusto blocco della rivalutazione delle pensioni approvato con la legge di bilancio. “La UIL si batterà affinché siano introdotte quelle
modifiche necessarie per dare risposte efficaci ai lavoratori”.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Turisti riducono Piazza San Marco pizzeria a cielo aperto: da oggi non pagherò più le tasse

Il prof. Tamborini denuncia che la Polizia Municipale è intervenuta solo dopo molte insistenze e quando ormai non c'era più niente da rilevare. Oltre al fatto che ormai non viene praticamente sanzionato più nulla (neanche agli abusivi), perchè un cittadino deve...

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da visita da parte dei miei nuovi compagni e compagne di classe è stato questo: -“Da dove ti vien,...

La Venezia perduta. Addio a Testolini, la cartoleria dei veneziani. Storia e ricordi

Testolini chiude, dal 1911 la cartoleria dei Veneziani. Storia e ricordi di un altro pezzo di Venezia che scompare. Intervista a Stefano Bettio, assieme al fratello Alessandro, ultimi gestori.

Prepensionamento dipendenti pubblici, cammino difficile

Il ministro Madia ha cominciato a scontrarsi con visioni opposte al suo piano e la strada che porta al prepensionamento dei dipendenti pubblici non è per niente in discesa. Stefania Giannini, ministro per l'Istruzione le risponde: «Un sistema sano non ha bisogno...

Morte improvvisa dopo vaccino, esposto in Procura a Mira

Alessandro Cavarretta, 51 anni, mercoledì scorso si sottopone al vaccino, dopo due giorni la morte improvvisa lasciando tutti nell'angoscia e con una domanda pendente: perché? Il certificato di decesso parla di arresto cardiocircolatorio ma essa non chiarisce come diagnosi di morte, è...

5×1000 alla Voce di Venezia: da 16 anni ti siamo fedeli, ci meritiamo una firma?

5x1000 al nostro giornale: da 15 anni ti siamo fedeli, meritiamo una tua firma? Tu che ci leggi conosci già il nostro lavoro. Sicuramente hai già letto nostri articoli: le ultime notizie più importanti del giorno da leggere già dalle prime ore del...

Musei Civici Veneziani, grave attacco a lavoratrici e lavoratori

Nei Musei Civici Veneziani si aggrava l’attacco alle lavoratrici e ai lavoratori dei servizi in appalto, con l’annuncio delle cooperative Coopculture e Socio Culturale della disdetta dei contratti integrativi aziendali. Ancora una volta l'unica strategia che le aziende intendono attuare è quella...

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia. 82 anni, dopo avere preso la pillolina blu ha tentato di avere un rapporto sessuale con la moglie. Ma la donna, sua coetanea, ha avuto paura "dell'impeto" ed ha chiamato la polizia.  E' inutile descrivere...

Non si è vaccinato: sospeso medico di base di Venezia, Castello

Salvatore Di Prisco, medico di base con ambulatorio a Venezia, nel sestiere di Castello, è stato sospeso dalla professione fino al 31 dicembre dal suo Ordine professionale. Il medico, molto preparato, con 34 anni di anzianità, con specializzazioni in otoiatrica e grande...

“Venezia ‘Non è ecologica’, si può tranquillamente morire di smog”. Di Michele De Col (*)

Ancora una volta Venezia viene estromessa da qualunque provvedimento contro lo smog : natanti e navi possono continuare ad inquinare nonostante i valori ambientali siano spesso peggiori della terraferma! Chi tutela la salute di veneziani e ospiti in centro storico? Nessuno !

Weekend di sofferenze a Venezia. Alla Celestia visitatori della Biennale opprimono i residenti

L'ultimo weekend a Venezia ha portato un flusso eccezionale di persone. I numeri ufficiali si sapranno più avanti ma per chi abita in città non ce n'è bisogno: la prima settimana estiva ha visto la città assalita da turisti, vacanzieri e...

“Anziani trattati come mentecatti all’aeroporto di Tessera”. Lettere

Buonasera, la presente per segnalare un fatto increscioso e poco carino accaduto ai miei genitori di 74 anni con una patologia grave di diabete che lo ha portato alla cecità di un occhio e a mia madre di 68 anni anche...