2.4 C
Venezia
martedì 30 Novembre 2021

Pensione: aumenta l’età dal 2019 e assegno più magro (ma nessuno tocca i loro privilegi)

HomeLetterePensione: aumenta l’età dal 2019 e assegno più magro (ma nessuno tocca i loro privilegi)
la notizia dopo la pubblicità

Una volta la legge cantava:” vorrei avere 1000 lire al mese “oggi con 1000
euro non campa e quando andrà in pensione dovrà sempre mangiare “di magro”,
italiani sempre più poveri

Oramai è chiaro, il sistema pensionistico italiano è andato in cortocircuito
da un po’, la legge Fornero ha prodotto un limbo nel quale versano numerose
persone che in attesa di una risposta vista l’età non trovano lavoro.

Le riforme attuate per il sistema pensionistico sono state lacrime e sangue e
si vuol far pagare il “conto” chi non ha colpa , ma ha subito questo declino
e dissipazione di forze economiche che hanno comportato la “ripulitura “
delle casse dell’ente ,soprattutto quando si è accollato l’ormai deceduto
ente INPDAP dei statali con debiti fuori controllo che con il
matrimoni/fusione dell’Inps ha fatto sì che quest’ultimo si accollasse il
tutto penalizzando i lavoratori del settore privato e delle partite iva a
favore di chi è occupato con posto fisso statale , perché essi non rischiano
il posto di lavoro come quelli del settore privato una agevolazione che
dovrebbe quanto meno finire .

Dopo averti scippato il Tfr e aumentato la
contribuzione di percentuale con la riforma Fornero ci troveremmo più vecchi
avendo versato di più percependo meno quanto una pensione sociale e chi oggi
inizia con una decontribuzione favorita dal job acts sarà ancora più povero.

Ma chi ha dilapidato queste fortune rimane impunito , anzi continua a
percepire i suoi previlegi fuori luogo , se il potere del popolo ,il popolo
vorrebbe togliere a loro questi lauti previlegi , ma loro non ne vogliono
sapere dimostrando tutta la loro arroganza e pochezza nell’etica nel
svolgere il proprio mandato .

Tornando a noi dunque lo scenario all’orizzonte
è questo aumentano i requisiti per l’uscita dal lavoro e diminuiscono i
coefficienti di trasformazione: così la pensione si allontana e si abbassa.;

in pensione a 67 anni, ma con assegni più bassi questa e la realtà che si
prospetta nel 2019. Ma non è finita qui: in pochi, difatti, hanno
considerato che l’aumento dei requisiti per la pensione si accompagna alla
riduzione dei coefficienti di trasformazione, abbassando di conseguenza la
prestazione: un meccanismo, anche questo, previsto dalla legge Fornero,
volto a evitare che alla crescita dell’età pensionabile si accompagnasse una
crescita esponenziale degli assegni, determinando così il default del
sistema previdenziale, perché il cittadino deve essere sempre “legnato”.

Tutto questo fa sorridere perché decidono il futuro sulla nostra vecchiaia
togliendoci la serenità ma non toccano nulla di quanto spetta a loro, quando
la “massa proletaria” li vorrebbe stipendiati con gli stessi loro salari, ma
non ci sentono chissà perché.

Bragatto Gianluca

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. Bravo!Bravo!Bravo!
    Sono parole sante quelle che stai scrivendo.
    MI associo con te nella tua denuncia.
    Ma quello che più mi logora è il sapere che nessuno fa niente .

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Bella giornata a Venezia rovinata da una dimenticanza: 184 euro di multa Actv

Buongiorno, sono una studentessa 25enne in corso di laurea magistrale e vorrei raccontarVi quanto accadutomi stamane 02/04/2017, al ritorno dalla "So e Zo per i ponti" a Venezia. Premetto di aver passato una bellissima mattinata in compagnia del mio fratellino e di un...

La confessione di chi è “scappato” da Venezia: “Vetrerie, portieri, bugie…”. Lettere al giornale

In risposta alla lettera al giornale: "Il lusso dei grandi alberghi veneziani porta ricchezza? La confessione di Jacopo, portiere per 5 anni". Il sistema delle vetrerie è stato creato grazie alle sale, praticamente dei supermercati del vetro ( dove gira anche vetro...

I plateatici dei bar di Venezia tornano al loro posto

I plateatici di Venezia torneranno al loro posto originale il 31/12/21 "rientrando" dalle espansioni concesse per compensare il lockdown.

Processo del lavoro e prova per testimoni: la delicata posizione del collega-testimone

In questo articolo analizzeremo la delicata posizione del testimone all'interno del processo del lavoro e come tale problematica stia evolvendo alla luce della crescente precarizzazione della forza-lavoro. Nel rito speciale del lavoro, come più in generale nel processo civile, è ammessa la...

Anche la banca diventa bar: 50 ora i locali a Santa Margherita. Di Andreina Corso

Il problema Movida e i suoi affluenti, vien da dire ridendo amaro. Abbiamo ricevuto una bella lettera, lungimirante da Eric, cittadino canadese, che riportiamo qui sotto, per chi non l’avesse ancora letta. “Sono canadese e sono andato due volte in Venezia. Mi...

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi in mezzo a barche e vaporetti, arrivano i vigili: diventa violento

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi: un comportamento sconsiderato e incosciente che poteva finire in tragedia. Il fatto oggi, martedì mattina. L'uomo si getta nelle acque del Canal Grande dal Ponte degli Scalzi rischiando di schiantarsi sopra un mezzo di trasporto pubblico dell’Actv...

Il Natale che verrà: con nuovo picco di contagi priorità a salute o economia?

Caro amico ti scrivo. Tra poco sarà periodo pre-natalizio: con i numeri in continua salita priorità all'economia o ad eventuali prescrizioni?

“Lido: ragazzi ubriachi di notte ovunque. Uno saltava sul tetto di un’auto. Ci si preoccupa solo di far arrivare turisti…”. La lettera

Lido, in una laterale del Lungomare all'altezza della zona A, ore 2.00 del lunedì notte. Ormai col caldo si dorme con le finestre aperte, anzi in realtà non si dorme molto perché dalla strada arrivano voci, urli e schiamazzi, non c'è...

Pensioni, novità in vista: Quota 41, Lavoratori fragili e Opzione donna

Pensioni: novità all'orizzonte in campo previdenziale. Tanta la carne al fuoco con una nuova "faccia" per l' Ape social e una nuova "Quota 41", ma non per tutti, e una certezza: si va verso la proroga per l' Opzione donna.

Rapinano delle scarpe un 14enne coltello alla gola: sono due minorenni stranieri

Rapinano 14enne armati di coltello e gli portano via le scarpe sneakers. E' successo oggi nei pressi di un centro commerciale a San Pietro di Legnago (Verona). La coppia di minorenni ha rapinato il ragazzo di 14 anni minacciandolo con un coltello. Bottino della...

Studiare a casa? Un orizzonte che ci riguarda. Di Andreina Corso

Quanti bambini, quanti ragazzi sognerebbero di non andare a scuola, di studiare a casa, magari supportati dai genitori, se non devono andare a lavorare, dai nonni, dagli amici, dai vicini, guidati dai loro interessi nella scelta degli argomenti che più li...

“Vaporetto da Lido: 7,50 euro e ammassati come animali”

Riceviamo e pubblichiamo. La lettrice prende spunto da una segnalazione precedentemente ricevuta in cui si dice: "Centinaia di persone costrette a stiparsi all’interno di un imbarcadero chiuso nell’attesa di un vaporetto che passa ogni 30 minuti. È stato ridotto il numero di...