7 C
Venezia
sabato 27 Novembre 2021

Parco Catene di Marghera: nuova area cani

HomeAnimaliParco Catene di Marghera: nuova area cani
la notizia dopo la pubblicità

Al parco Catene di Marghera apre una nuova area cani. Sono infatti terminati i lavori per la realizzazione della nuova area nel parco Catene a Marghera che da oggi sarà ufficialmente aperta al pubblico.
Sono dunque in aumento in tutto il territorio comunale spazi idonei agli animali di affezione, uno sforzo che dalla terraferma si è esteso anche alle isole, nonostante la difficoltà a reperire spazi utili alla realizzazione di aree dedicate.

Ad oggi si contano su 7 aree tra Chirignago e Zelarino, 6 a Mestre, 3 tra Favaro Veneto e Campalto, 2 a Marghera, 2 nelle Isole di Sacca Fisola e Murano nonchè 1 al Lido. Senza contare che a breve inizieranno i lavori per realizzarne una al Quartiere Pertini e altre in quartieri che ancora ne sono sprovvisti. Uno sforzo che ha quindi interessato tutto il territorio comunale e che si è esteso anche alle isole, nonostante la difficoltà a reperire spazi utili alla realizzazione di aree dedicate.

Per quanto riguarda la nuova area realizzata a Parco Catene questa è composta da una duplice zona di sgambamento, una per cani di taglia medio-grande ed una per animali medio-piccoli. Spazi separati da apposita recinzione e con porte di accesso distinte, in modo che non possano venire a contatto animali di taglie diverse. Le dimensioni delle aree sono di circa 600 metri quadrati quella piccola e di circa 1.300 metri quadrati l’area grande, per un totale di quasi 2.000 metri quadri. In entrambe sono presenti fontanelle per permettere ai cani di potersi dissetare e panchine per i loro padroni. Al contempo, si è provveduto ad effettuare la pulizia dei fossati presenti nel Parco e del sottobosco. Inoltre è stato realizzato anche un nuovo ponticello di accesso in legno oltre ai percorsi in ghiaino.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Deve andare a lavorare, entra in pontile dall’uscita causa turisti: pontoniera la fa multare

Una brutta multa e un brutto gesto. Una multa salata ad inizio settimana, come buongiorno. E la rabbia per una multa di 67 euro per essere entrata dalla parte dell’uscita del pontile della linea 1 sul piazzale di Santa Lucia. E’ vero,...

Mestre, palpano il sedere alla moglie. Marito li redarguisce e viene picchiato anche se ha la figlia in braccio

Il padre di famiglia ha rinunciato a fare denuncia temendo che, a causa delle leggi attuali, i balordi sarebbero tornati presto in strada e avrebbero potuto decidere di andarlo a cercare per vendicarsi

Guide turistiche abusive a Venezia: giusto multarle, ma chi vuole essere in regola che possibilità ha?

In questi giorni sono state sanzionate molte guide turistiche abusive a Venezia, ma vediamo anche l’altra faccia della questione: per chi volesse lavorare in regola, dopo una laurea sudata e successivi studi, da anni ormai non ha alcuna possibilità di abilitarsi. Sono...
spot

Pensioni: cosa vuol dire Quota 102

Pensioni: sembra segnata la strada, e va verso Quota 102. Ma che cos'è "Quota 102" che va a interessare una platea di 50mila persone in 2 anni? Quota 102 (che arriverebbe al posto di Quota 100 che si esaurisce il 31 dicembre) dall'anno...

“Vaporetto da Lido: 7,50 euro e ammassati come animali”

Riceviamo e pubblichiamo. La lettrice prende spunto da una segnalazione precedentemente ricevuta in cui si dice: "Centinaia di persone costrette a stiparsi all’interno di un imbarcadero chiuso nell’attesa di un vaporetto che passa ogni 30 minuti. È stato ridotto il numero di...

Carabinieri chiudono noto bar-ristorante di Venezia

I Carabinieri del Nucleo Natanti di Venezia, al termine di accertamenti eseguiti con l’ausilio della Compagnia Carabinieri di Venezia, di tecnici dell’Ufficio Salvaguardia del Provveditorato Provinciale alle Opere Pubbliche per il Veneto e della Polizia Locale, hanno posto sotto sequestro...
Advertisements

“No al vaccino perché…”. Parla l’infermiere di Rianimazione: “Ecco le mie ragioni”

Troppo spesso si entra nel merito dei giudizi sul perché una percentuale di operatori sanitari rifiuti il vaccino anti-covid (non tutti i vaccini, si badi bene, essi non sono no-vax). Ecco le loro motivazioni espresse da un 'addetto ai lavori'. Gli si deve, quantomeno, l'opportuna libertà di parola, che tutti gli altri dovrebbero quantomeno fronteggiare con disponibilità all'ascolto. Questo significa essere informati.

Assessore alla Sicurezza spara durante una lite: morto marocchino

Massimo Adriatici, avvocato, assessore alla sicurezza del Comune di Voghera (Pavia), è l'uomo che ha sparato il colpo di pistola che ieri sera, poco dopo le 22, ha ucciso un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina. Il fatto è accaduto...

“Alcune malattie non hanno cure dopo 40 anni, il vaccino lo hanno fatto in pochi mesi: è un miracolo”. Lettere

E' convinzione che i miracoli siano spettanza religiosa: falso! Nell'ultimo anno e mezzo è accaduto un miracolo "laico" che ha dell'incredibile. Dopo 40 anni di ricerca, nessun vaccino contro l'HIV; nessun vaccino perpetuo contro la banale influenza; nessun trattamento farmaceutico valido...

Rapinano delle scarpe un 14enne coltello alla gola: sono due minorenni stranieri

Rapinano 14enne armati di coltello e gli portano via le scarpe sneakers. E' successo oggi nei pressi di un centro commerciale a San Pietro di Legnago (Verona). La coppia di minorenni ha rapinato il ragazzo di 14 anni minacciandolo con un coltello. Bottino della...