7.5 C
Venezia
giovedì 02 Dicembre 2021

Omaggio a Venezia ferita. Di Andreina Corso

HomeUltime Notizie PubblicateOmaggio a Venezia ferita. Di Andreina Corso
la notizia dopo la pubblicità

Omaggio a Venezia ferita. Di Andreina Corso

Omaggio a Venezia ferita

A te, mia città, dedico questi versi, terzine endecasillabe a rima alternata, unica metrica possibile, per consolare il tuo dolore in quest’inferno dantesco che l’uomo ha inventato per te, cieco davanti alla tua bellezza, sordo al tuo lamento muto.
La poesia entra nella tua ferita e diventa cura per l’acqua, la laguna, i cuori di chi ti ama e ti tiene stretta al cuore.

Venezia ferita
Piange quell’onda spezzata nel mare
mani di carta proteggon le rive
alghe pregano parole amare.

Quel sangue rappreso nelle gengive
il volto stravolto mostra dolore
il pesce sul fondale resiste e vive.

Sono occhi pregnanti di rancore
quelli di un cielo che a noi reclama
versi d’acqua salata di amore.

Andreina Corso

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Andreina Corso
Cittadina 'storica' di Venezia, si occupa della città e della sua cronaca. Cura gli approfondimenti, è giornalista, insegnante, autrice letteraria, poetessa.

11 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. Carissima Andreina, sei figlia e madre della Tua Venezia; lo si coglie da questi tuoi versi per la Città più affascinante, più amata e conosciuta di questa nostra piccola Terra. Penso spesso che la Poesia e tutte le altre arti dandosi la mano, salveranno il Mondo, e la nostra Venezia… perché Venezia è di Tutti. Sono certo che sarai ascoltata, seguita nel tuo onesto impegno, e anche coloro che governano oggi, e chi governerà in futuro, dovranno tener conto delle lodevoli preoccupazioni dei Veneziani e degli innamorati di Venezia. E lo siamo Tutti. Andreina, siamo con Te.

  2. Tu non ti arrendi mai, vero Andreina? Anche da ragazza eri così, pero mi piaci sempre, anche quando insegui i mulini al vento.

  3. Vorrei tanto che Venezia fosse difesa da chi può salvarla e difenderla. Supplico chi può di intervenire e di aiutarla.

  4. Da tanti anni manco da Venezia e ho sempre una grande nostalgia per lei e per l’insegnante che mi ha aiutato a capire la vita. Grazie, Andreina, non ti ringrazierò mai abbastanza. So che soffri per la tua città, la poesia lo dice. Abbi cura di te.

  5. lo struggimento il dolore quel certo fatalismo e la moderna cafoneria Venezia sta sparendo e noi balliamo ebbri e colpevoli. Tutto scivola via ma non il tuo sottile velo di accorata tensione. Mi manchi.

  6. Povera città, sì è bella la poesia, ma Venezia ha bisogno di cittadini responsabili e attivi, meglio ancora se amano la poesia. Grazie

  7. Romantica, coinvolgente, pittoresca. Ed anche un po’malinconica, quel tanto che serve a conferirle maggiore fascino. Gli aggettivi per definire Venezia non bastano mai, e qualunque descrizione, anche la più esaustiva, non sarebbe in grado, attraverso le parole, di renderle piena giustizia. Perché Venezia va visitata, va “sentita” in prima persona, e contemplata nella sua infinita bellezza, una bellezza quasi “lontana dal tempo”.
    Grazie Andreina per averci fatto sognare attraverso queste tue bellissime parole. ancora piu’ sentite in questi giorni particolari, dove quel recente “scossone” dovuto agli ultimi accadimenti ha turbato non poco gli animi di tutti, di voi veneziani in particolare. Animi che pero’ rimarranno sempre immutati dal profondo amore per la citta’ .

    Venezia, le voglie di una città che non vuole affondare..♥

  8. Mamma mia, quanta forza ha la poesia, ma non so se la politica ne terrà conto. Bisognerebbe capire. Spero che Venezia sia curata e apprezzata da tutti quelli che conoscno il suo valore.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Separazione Venezia – Mestre, che cosa ne pensate? Sondaggio in tre clic

Separazione Venezia - Mestre sì o no? Referendum sì, referendum no. Importanti autorità cittadine affermano che il momento storico della città lo vede necessario ed ora è opportuno. Il sindaco, Luigi Brugnaro, invita, invece, a non andare a votare per 'invalidarlo'...

Mestre, palpano il sedere alla moglie. Marito li redarguisce e viene picchiato anche se ha la figlia in braccio

Il padre di famiglia ha rinunciato a fare denuncia temendo che, a causa delle leggi attuali, i balordi sarebbero tornati presto in strada e avrebbero potuto decidere di andarlo a cercare per vendicarsi

“No al vaccino perché…”. Parla l’infermiere di Rianimazione: “Ecco le mie ragioni”

Troppo spesso si entra nel merito dei giudizi sul perché una percentuale di operatori sanitari rifiuti il vaccino anti-covid (non tutti i vaccini, si badi bene, essi non sono no-vax). Ecco le loro motivazioni espresse da un 'addetto ai lavori'. Gli si deve, quantomeno, l'opportuna libertà di parola, che tutti gli altri dovrebbero quantomeno fronteggiare con disponibilità all'ascolto. Questo significa essere informati.

Reliquie Santa Lucia da Venezia alla Sicilia con assistenza della Polizia

Santa Lucia da Venezia alla Sicilia Domenica 14 dicembre, la Polizia di Stato accompagnerà “Santa Lucia” nel suo prossimo viaggio in Sicilia. Alle 7:30 del mattino le spoglie della Santa saranno portate, con imbarcazioni della Polizia di Stato, dalla basilica dei Santi Geremia...

Separazione Venezia – Mestre, che cosa ne pensate? Sondaggio in tre clic

Separazione Venezia - Mestre sì o no? Referendum sì, referendum no. Importanti autorità cittadine affermano che il momento storico della città lo vede necessario ed ora è opportuno. Il sindaco, Luigi Brugnaro, invita, invece, a non andare a votare per 'invalidarlo'...

Green Pass obbligatorio: quali sono le regole

Green Pass obbligatorio, la guida: tutte le regole. Dove non si entra senza, come procurarselo, quanto dura, ecc...

Donne sputano la comunione, altre sputano sul Cristo. Nelle chiese si moltiplicano le profanazioni

Oltraggi e profanazioni nelle chiese veneziane pare siano molto più frequenti di quanto si immagini. Altri episodi che, seppur meno gravi, testimoniano della situazione che si vive nelle chiese del centro storico veneziano, affollate da fedeli ma anche da turisti.

Impiegati d’albergo: “Non siamo noi il male di Venezia, non dimenticateci”. Lettere

  "Anch'io voglio tornare a lavorare ma..." Breve racconto di una receptionist di un hotel di lusso   Ormai sono mesi che, con l'albergo chiuso, vivo solo "grazie" alle briciole della cassa integrazione. Voglio tuttavia ricordare a tutti che prima non era la terra promessa come...

Cinema Santa Margherita: avevamo i pantaloni corti

La Venezia che era. Quella in cui siamo nati e cresciuti. Per molti l'unica vera, intesa come città. La foto risale agli anni 50-60. A quei tempi la città era ricca di sale cinematografiche che attiravano sempre un grande pubblico soprattutto nei...

Green Pass obbligatorio: quali sono le regole

Green Pass obbligatorio, la guida: tutte le regole. Dove non si entra senza, come procurarselo, quanto dura, ecc...

Essere disabile di serie B a Venezia: se non hai la sedia a rotelle non ti credono

Cara Redazione, mi chiamo Maurizio Coluccio, 48 anni, nato a Novara, Assistente della Polizia di Stato in pensione per una malattia autoimmune rara, da esserne l'unico caso al Mondo, incurabile, tanto da dover ricorrere già per ben già due volte a trapianti...

“Frecce tricolori su Venezia: io non le gradisco e il mio cane ha paura”. Lettere al giornale

Gentile cronista, la prego di pubblicare quanto segue. Le Frecce Tricolori a Venezia oggi (venerdì 28 maggio, ndr) sono passate ripetutamente con sorvoli verosimilmente bassi, tanto che mi tremavano i vetri della casa. Avevo letto che la loro esibizione è domani (sabato 29...