Oliphante per bambini: Rush Hour Shift per maschietti ci è piaciuto

ultimo aggiornamento: 10/05/2015 ore 20:13

164

Oliphante per bambini: Rush Hour Shift

Quando si parla di “giochi per bambini” bisogna già in partenza effettuare una distinzione. Ci sono giochi “per bambini” intesi come giochi semplici ed essenziali, che sono intuitivi, facili da capire e da giocare. Anche belli esteticamente, magari legati ad un prodotto o a un brand momentaneamente in voga e che, così come il marchio in questione, ballano una sola estate.

Normalmente, questi prodotti – largamente pubblicizzati in tv, e dei quali ovviamente non faremo i nomi per decenza, tutti li vogliono e tutti li comprano per poi provarli la prima sera con i propri figli e alla fine dimenticarli in un cassetto a prendere polvere fino a quando anni dopo sarà il figlio ormai grande a tirarli fuori quasi vergognandosene.


Poi, per fortuna, ci sono le case produttrici più attente, che badano al prodotto più che al marchio, alla giocabilità più che all’aspetto grafico accattivante, alla longevità del gioco più che alla vendita del momento.

A Play!, fiera di Modena 2015, al Oliphante ha presentato la sua nuova serie di prodotti legati al pubblico più giovane, dimostrando come, basandosi soprattutto sulle idee, si può ottenere qualcosa di accattivante ed adatto a tutte le età.

Tra le varie proposte, analizzeremo quindi due prodotti, per par-condicio legati alle categorie forse ormai desuete di “gioco per maschietti” e “gioco per femminucce”, con una logica premessa: li abbiano provati. Quattro adulti. E ci sono piaciuti.


Rush Hour Shift è uno dei pochi prodotti provenienti dal Giappone (carte di Pokemon e Yugi ovviamente escluse…) che possiamo trovare Oliphante per bambini Rush Hour Shift BOXin Italia adatto a un uso da gioco intelligente. Espansione a sé per due giocatori di Rush Hour (praticamente un solitario), vede i due concorrenti impegnati in quella che è una sfida della strada che ai più attempati ricorderà il vecchio Frog dei primi giochi elettronici.

In pratica, nella corsa, quello che conta sarà scappare via dall’ingorgo creatosi sul tavolo da gioco a seconda del posizionamento delle belle tessere e delle automobiline.. I giocatori a turno sposteranno i veicoli usando le carte che hanno in mano, potendo scegliere se fare avanzare la propria Auto Eroe o  bloccare l’avversario nell’ingorgo. Un po’ di fortuna. Ovviamente, aiuterà i più audaci, ma servirà una attenta strategia per vincere, dato che basta un piccolo spostamento del tavoliere per cambiare interamente la partita in corso.

Buon materiale, giocabilità …

> > segue > >

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here