5.7 C
Venezia
giovedì 09 Dicembre 2021

Nuovo virus cinese, casi confermati a Roma. Un sospetto in Veneto. Ultime news e aggiornamenti

HomeAllarmeNuovo virus cinese, casi confermati a Roma. Un sospetto in Veneto. Ultime news e aggiornamenti
la notizia dopo la pubblicità

virus cinese veneto Ultime news aggiornamenti

Nuovo virus cinese: il virus è arrivato in Italia, è ufficiale.

Due casi sono infatti stati confermati a Roma. Si tratta di marito e moglie cinesi a Roma per turismo.

La coppia era sbarcata all’aeroporto di Malpensa. Oggi si trovano ricoverati allo Spallanzani.

Ed ora c’è un caso sospetto in Veneto.

Si tratta di uno studente minorenne che ha accusato sintomi influenzali e febbre dopo essere rientrato con la madre da un viaggio in Cina.

Lo studente, residente nel Trevigiano, di nazionalità cinese, potrebbe costituire il primo caso sospetto di coronavirus in Veneto.

Avendo accusato i sintomi dell’influenza dopo aver fatto ritorno dal Paese in cui si sta diffondendo il virus, lo studente è stato inviato dal proprio pediatra all’ospedale di Treviso.

Non è stato ricoverato, ma dimesso con l’obbligo di restare ‘blindato’ dentro casa, evitando il più possibile i contatti anche con i familiari.

I medici hanno eseguito un tampone sul paziente e l’hanno inviato per le analisi all’ospedale Spallanzani di Roma.

Intanto l’ultimo aggiornamento ufficiale parla di 213 morti e 2.000 nuovi casi di infezioni confermate in Cina. Ieri mattina (giovedì), al momento di scrivere il report del giorno, i dati ufficiali parlavano di 170 decessi. Giovedì è stato infatti dichiarato il giorno in cui si sono verificati più decessi.

Sul fronte dei nuovi contagi, i nuovi casi accertati solo ieri sono stati 1.982, portando il totale a ridosso delle 10.000 unità, a quota 9.692. Questo quando le persone tenute sotto osservazione sono circa 102.000 a causa di possibili sintomi della misteriosa polmonite che vanno approfonditi.

Il Giappone, intanto, ha promulgato una ordinanza secondo cui è vietato entrare nel paese con i sintomi della malattia. Alle persone a cui verrà riscontrato di aver contratto il nuovo coronavirus cinese non sarà consentito di entrare in Giappone. Lo ha detto il premier nipponico Shinzo Abe.

Gli ultimi tre casi di infezioni riguardano nello specifico una studente cinese di circa 20 anni che vive nelle prefettura di Kyoto, un cittadino straniero di 50 anni residente nelle regione a ovest di Mie e un autista di pullman di 30 anni proveniente dalla provincia cinese dell’Hubei.

Il ministero della Salute nipponico ha precisato che il Giappone non attraversa una fase in cui si può affermare che il virus si stia diffondendo velocemente, ma raccomanda alla popolazione di prendere le dovute preoccupazioni comuni a tutte le malattie infettive come l’influenza e il raffreddore.

Il governo giapponese intanto ha anticipato a questo sabato l’implementazione delle misure che consentono alle autorità l’obbligo del ricovero in ospedale per le persone infette.

Gli Stati Uniti, invece, hanno emesso un’avviso in cui chiedono agli americani di non viaggiare in Cina a causa del coronavirus. Lo rende noto il Dipartimento di Stato.

“I viaggiatori dovranno aspettarsi che vengano introdotte restrizioni di viaggio improvvisamente e senza preavviso. I vettori commerciali hanno tagliato o sospeso le rotte da o verso la Cina”, spiega la diplomazia americana sul suo sito web.

Gli americani “attualmente in Cina dovrebbero esplorare la possibilità di lasciare il Paese con mezzi commerciali. Il Dipartimento di Stato ha chiesto che tutti i dipendenti non essenziali del governo degli Stati Uniti rimandino i loro viaggi in Cina a causa del nuovo coronavirus”, ha aggiunto il dipartimento di Stato.

Il livello di allerta americano per la Cina è ora 4 su una scala di 4, lo stesso livello di paesi come l’Afghanistan, l’Iraq o l’Iran. Washington aveva già alzato l’allerta lunedì, chiedendo ai suoi cittadini di evitare di andare in Cina.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Weekend di sofferenze a Venezia. Alla Celestia visitatori della Biennale opprimono i residenti

L'ultimo weekend a Venezia ha portato un flusso eccezionale di persone. I numeri ufficiali si sapranno più avanti ma per chi abita in città non ce n'è bisogno: la prima settimana estiva ha visto la città assalita da turisti, vacanzieri e...

Aveva fermato la rapina in banca, guardia giurata condannata e deve risarcire il ladro

Lui una guardia giurata, Marco D. L'altro un rapinatore, Giorgio A., preso mentre fuggiva con il bottino dalla banca Unicredit di Cavallino Treporti che aveva appena assaltato con alcuni complici. Una storia che va avanti da 10 anni nei corridoi e nelle...

Controluce di Venezia. Foto di Iginio Gianeselli

Controluce. Splendido effetto, se ben usato, che marchia i toni chiaroscuri. Venezia, come sempre, si presta come splendida modella e lo scatto non può che essere affascinante. Grazie a Iginio per la foto. didascalia: Controluce di Venezia autore: Iginio Gianeselli invia una foto torna all'archivio delle foto

“Venezia ‘Non è ecologica’, si può tranquillamente morire di smog”. Di Michele De Col (*)

Ancora una volta Venezia viene estromessa da qualunque provvedimento contro lo smog : natanti e navi possono continuare ad inquinare nonostante i valori ambientali siano spesso peggiori della terraferma! Chi tutela la salute di veneziani e ospiti in centro storico? Nessuno !

I plateatici dei bar di Venezia tornano al loro posto

I plateatici di Venezia torneranno al loro posto originale il 31/12/21 "rientrando" dalle espansioni concesse per compensare il lockdown.

Niente vaporetti senza GP: “La situazione qui a Burano è tragica”. Lettere

Con riferimento all'articolo "Venezia: ecco le barche private per evitare il controllo della certificazione verde sui mezzi Actv", riceviamo e pubblichiamo. La situazione nell’isola di Burano è tragica!! Una parte degli isolani è letteralmente sequestrata in isola. Non è possibile fare un tampone...

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia. 82 anni, dopo avere preso la pillolina blu ha tentato di avere un rapporto sessuale con la moglie. Ma la donna, sua coetanea, ha avuto paura "dell'impeto" ed ha chiamato la polizia.  E' inutile descrivere...

Morto turista tedesco, dipendente del campeggio di Cavallino indagato

Morto il turista tedesco ricoverato all'Angelo dopo un litigio in un camping di Cavallino-Treporti, il dipendente ritenuto responsabile potrebbe a momenti essere accusato di omicidio In base alle risultanze d'indagine, infatti, la Procura della Repubblica deciderà nelle prossime ore se indagare l'aggressore...

Vaporetti Actv Venezia: torna la Linea 2 fino a Lido

Actv implementa più corse: Linea 2 adesso arriva fino a Lido e ci sono corse supplementari 5.1 2 5.2.

Brugnaro in situazione di conflitto di interessi? Interrogazione al governo

I terreni acquistati da Brugnaro all' "entrata" di Venezia oggetto di un conflitto di interessi? Lo chiede SI con un'Interrogazione, "Secondo un'inchiesta del quotidiano 'Il Domani', la giunta del Comune di Venezia, all'interno del piano per la mobilità sostenibile Venezia 2030, ha...

Il Comune contesta la cassettina per i libri gratis, Ticozzi: “Da premiare, non sanzionare”

Il Comune di Venezia contesta al bookcrossing l'occupazione di suolo pubblico. Ticozzi: "iniziativa da premiare non da sanzionare".

A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani

Venezia ospita fra i 23 e i 25 milioni di visitatori all’anno. A questi vanno sommati i "gitanti giornalieri" (con treno e auto) e poi i circa 3 milioni l'anno di cosiddetti «falsi escursionisti» (chi pur visitando la città pernotta...