9.1 C
Venezia
sabato 27 Novembre 2021

Nuovo sistema per i rifiuti anche a Cannaregio dal 19 dicembre. Le regole

HomeVenezia cittàNuovo sistema per i rifiuti anche a Cannaregio dal 19 dicembre. Le regole
la notizia dopo la pubblicità

Rivoluzione Veritas a Venezia: parte raccolta rifiuti porta a porta a Dorsoduro

Da martedì 19 dicembre 2017 verrà esteso anche al sestiere di Cannaregio il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti che già da settembre 2015 ad oggi ha interessato gran parte del centro storico di Venezia.

Il sistema, già operativo negli altri sestieri di Venezia ad eccezione di Castello, prevede l’autoconferimento dei rifiuti e dei materiali differenziati o, in alternativa, la consegna direttamente nelle mani del netturbino, che suonerà il campanello. In sostanza, non sarà più consentito abbandonare i sacchetti in strada.

“Dopo le zone della Salute e dell’Accademia, di Dorsoduro, di San Polo, di Santa Croce e da ultima, lo scorso maggio, di San Marco, ora anche a Cannaregio – commenta l’assessore all’Ambiente Massimiliano De Martin – non si vedranno più quegli indecorosi e poco igienici sacchetti della spazzatura abbandonati nei campi o lungo le calli e finalmente stiamo mettendo fine all’attività di gabbiani o roditori che vanno a rovistare tra i sacchi dell’immondizia alla ricerca di cibo. Un sistema di raccolta nato nel 2015 in via sperimentale da un’idea del sindaco Luigi Brugnaro in collaborazione con Veritas, e che, entro la fine dell’inverno, vedrà il suo compimento sull’intera Isola di Venezia con il sestiere di Castello. Il successo della sperimentazione – aggiunge De Martin, confermato dai dati finora raccolti, è dimostrazione del senso civico della cittadinanza che ne ha saputo comprendere i benefici e i vantaggi per la collettività. E i numeri ci dicono che siamo sulla strada giusta: la raccolta differenziata è aumentata del 65 % passando, nelle zone dove già è in vigore il nuovo sistema di conferimento, dal 26 % a circa il 40”.

Nello specifico, i cittadini potranno portare i sacchetti direttamente nei punti di stazionamento delle barche di Veritas, ormeggiate dalle 6.30 alle 8.30, da lunedì a sabato, in alcuni punti strategici del sestiere: alla fine di Calle Priuli, in Rio Terà Sabbioni (Lista di Spagna), Ponte dei Tre Archi (davanti ex Poste), Ponte delle Guglie (lato San Leonardo), Fondamenta delle Capuzine (scuola elementare), Campo Sant’Alvise, Madonna dell’Orto (davanti patronato), Fondamenta Ormesini (accanto al ponte del Ghetto nuovo), Campo Santa Fosca, Fondamenta Santa Caterina, Campiello dei Felzi, Rio Terà Barba Frutariol, Rio Santi Apostoli (a fianco della Chiesa luterana) e Campo San Canciano.

In alternativa, gli utenti potranno attendere l’arrivo del netturbino, che suonerà alla porta, dal lunedì al sabato, tra le ore 8.30 e le ore 12, e consegnargli i sacchetti secondo il calendario di raccolta per tipologia di rifiuto.

“Voglio infine ringraziare – conclude De Martin – quelle circa 300 persone che ogni giorno lavorano alla pulizia e alla raccolta rifiuti del centro storico di Venezia dei quali 200 sono netturbini, una sessantina piloti delle barche che trasportano l’immondizia e il resto personale dei servizi di supporto, dalle manutenzioni alla logistica. Con il loro quotidiano lavoro rendono la nostra Città ancora più pulita e bella”.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. E quando vado via in orari diversi?E quando non posso scendere? Dove le mettiamo le immondizie?Non siamo tutti vecchi che stanno a casa ad aspettare lo spazzino, o persone che si alzano presto..

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Le sirene esistono? Ecco un video reale di pescatori per farvi riflettere e decidere (video non manipolato)

Le sirene sono personaggi leggendari che hanno sempre accompagnato la mitologia di tutte le culture. In tempi moderni la questione si è ulteriormente arricchita grazie all'avvento di telecamere più economiche, così sono cominciati a circolare sedicenti video che le riprendevano. Le sirene...

La strana storia della bambina di tre anni in giro da sola di notte a Venezia

La bimba, tre anni non ancora compiuti, ha attraversato a piedi, di notte, da sola, una parte di Venezia, città certamente bella e romantica, ma anche piena di insidie per una bimba così piccola a spasso da sola.

Malattia durante le ferie del lavoratore dipendente. Che fare?

Innanzitutto, ringrazio la Voce di Venezia per avermi concesso questa rubrica in materia di diritto del lavoro. Sovente i media menzionano parole come TFR, licenziamento per giusta causa, parasubordinazione, contratti collettivi e infinite altre, dando per scontato il loro significato. In realtà,...

G 20 a Venezia: città indifferente o infastidita

G 20 a Venezia: città e cittadini indifferenti o infastiditi, altro che occasione internazionale per mettere in mostra la città. In linea generale l'umore è irritato, gli incassi non sono all'altezza delle aspettative, il continuo sorvolo degli elicotteri, necessari alla sicurezza,...

“Studenti con le gonne: i soliti per rappresentare un mondo alla rovescia”. Lettere

Gli studenti maschi del liceo classico Zucchi di Monza hanno indossato la gonna durante le lezioni per protestare contro il sessimo. A Parte il fatto che per rappresentare il sesso femminile avrebbero dovuto indossare dei maschilissimi jeans, il grottesco e ridicolo gesto...

Aveva fermato la rapina in banca, guardia giurata condannata e deve risarcire il ladro

Lui una guardia giurata, Marco D. L'altro un rapinatore, Giorgio A., preso mentre fuggiva con il bottino dalla banca Unicredit di Cavallino Treporti che aveva appena assaltato con alcuni complici. Una storia che va avanti da 10 anni nei corridoi e nelle...

Deve andare a lavorare, entra in pontile dall’uscita causa turisti: pontoniera la fa multare

Una brutta multa e un brutto gesto. Una multa salata ad inizio settimana, come buongiorno. E la rabbia per una multa di 67 euro per essere entrata dalla parte dell’uscita del pontile della linea 1 sul piazzale di Santa Lucia. E’ vero,...

La manifestazione di Venezia contro il vaccino: siringhe come carri armati

La difesa ferrea delle proprie convinzioni, ha scatenato gli oltre mille manifestanti contrari al vaccino e alla certificazione verde e li ha trasformati in oratori e attori impegnati a interpretare un copione pieno di riferimenti storici e di accenti letterari e...

“Studenti con le gonne: i soliti per rappresentare un mondo alla rovescia”. Lettere

Gli studenti maschi del liceo classico Zucchi di Monza hanno indossato la gonna durante le lezioni per protestare contro il sessimo. A Parte il fatto che per rappresentare il sesso femminile avrebbero dovuto indossare dei maschilissimi jeans, il grottesco e ridicolo gesto...

Venezia e flussi turistici, Brugnaro: “Contributo d’accesso e prenotazione con app”.

A Venezia si ritorna a parlare di regolamentazione dei flussi turistici. Lo ha fatto oggi il sindaco Luigi Brugnaro, a proposito del "Contributo di accesso" (il ticket per Venezia). Una 'app', in soldoni, darà le chiavi per entrare sulla base dell'affluenza tipica in...

Venezia salva la motonave “Concordia”, non sarà smantellata

A Venezia nuova vita per la motonave Concordia. Il Consiglio di Amministrazione di Actv S.p.A. ha deliberato di non procedere alla demolizione della motonave Concordia, ormai fuori servizio dalla fine del 2010 ed attualmente classificata come "galleggiante". La decisione è stata presa a...

Separazione Venezia – Mestre, che cosa ne pensate? Sondaggio in tre clic

Separazione Venezia - Mestre sì o no? Referendum sì, referendum no. Importanti autorità cittadine affermano che il momento storico della città lo vede necessario ed ora è opportuno. Il sindaco, Luigi Brugnaro, invita, invece, a non andare a votare per 'invalidarlo'...