26.2 C
Venice
lunedì 26 Agosto 2019

blocco banner pubblicitario 300250 La Voce di Venezia

Home Moviegoer, appunti di uno spettatore cinematografico. Di Giovanni Natoli

Moviegoer, appunti di uno spettatore cinematografico. Di Giovanni Natoli

L'Inganno, tutto il cinema di Sofia Coppola

L’Inganno, tutto il cinema di Sofia Coppola

Bisogna dare atto a Sofia Coppola che la riproposizione in schermo del romanzo di Thomas Cullinan é una scelta logica, in virtù dei possibili...
Opera Senza Autore, il respiro (affannato) di una fiction

Opera Senza Autore, il respiro (affannato) di una fiction

Ci vuole davvero tanto candore e una conoscenza massimalista della storia per apprezzare “Opera senza autore”; il nuovo film di Florian Henckel von Donnersmarck...
giovanni natoli columnist circle

Lo chiamavano Jeeg Robot, buona idea con dei momenti impagabili di un eroe per...

Come ben raccontano i Simpsons in una memorabile puntata dedicata all’ Uomo Radioattivo, Bart e Milhouse giungono finalmente in possesso del primo numero...
jackie film recensione giovanni natoli

Jackie, film decisamente riuscito con qualche leggerissimo tocco agiografico

In primis: “Jackie” ci permette di dare l'addio al grandissimo attore John Hurt. Protagonista “senza volto” di “Elephant man”, un capolavoro di David Lynch del...
Blade Runner 2009, film raffinatissimo, ma nessuno ci salva dalla serialità

Blade Runner 2009, film raffinatissimo, ma nessuno ci salva dalla serialità

L'atmosfera noir di Scott viene rivisitata con un occhio alla pittura dell' Hopper notturno e la scelta di realizzare esterni giornalieri, grigi e piovosi, in alternativa all'eterna notte dell'originale

Boyhood, il tempo della vita reale in pellicola e poco più. Di Giovanni Natoli

La prima impressione che mi è sorta mentre vedevo "Boyhood" e' questa: gli attori venivano USATI. Gli attori sono sempre usati ma mai come...

Il Ponte delle Spie, la dedizione di Spielberg all’umanesimo

Alla fine, come spesso succede, il suggerimento migliore mi è giunto da un'amica. Spielberg, tra le varie tematiche ricorrenti nei suoi film, ha una...
Borg Mc Enroe, il grande duello sotto il segno di Ron Howard

Borg Mc Enroe, il grande duello sotto il segno di Ron Howard

Una delle cose che più amo fare quando viaggio è andare in un cinema della città dove risiedo; è così che battezzo i luoghi...
giovanni natoli columnist circle

Love & Mercy, le due vite di un genio del pop

Il biopic è un'ossessione del cinema. Il potere di cui crede di essere investito (l'immagine in movimento di esseri umani) lo illude di poter...
film birdman COLUMNIST

Birdman, il vero protagonista è il regista Alejandro González Iñárritu

Messe di Oscar per Alejandro González Iñárritu e il suo "Birdman": miglior film, migliore regia, miglior sceneggiatura e miglior fotografia. I premi maggiori dell’Academy,...
giovanni natoli columnist circle

L’Insulto, film cucinato con sapienza e fiducia e il segno lasciato resta impresso

A ben vedere il punto di forza de “L’insulto” non sta nel soggetto; non è certo la prima volta che assistiamo a una messinscena...
Lady Bird, alla fine ha tutte le carte in ordine

Lady Bird, alla fine ha tutte le carte in ordine

Non si commette nessun peccato ad andare a vedere “Lady Bird”; non si rimpiangono nemmeno i soldi del biglietto. Si esce intiepiditi come una...
giovanni natoli columnist circle

Tutti vogliono qualcosa: di cosa stiamo parlando mentre parliamo?

Non c'è niente che sia così assetato di vita come la vita stessa. In qualunque contesto, in tutti gli eventuali rimandi, persino nelle azioni...
Inside Out, gli artefici mentali che organizzano la nostra vita

Inside Out, ennesimo spettacolo per gli occhi della Pixar

Accolto da un quasi unanime coro di approvazione “Inside out”, la nuova creazione dei maghi della Pixar, affronta con i prodigi dell'animazione digitale l'...
Frantz, storia di un'emancipazione femminile, Leone d'Oro alla Mostra del Cinema mancato

Frantz, storia di un’emancipazione femminile, Leone d’Oro alla Mostra del Cinema mancato

“Frantz” é soprattutto la storia di Anna. Una storia di percorsi in avanti e a ritroso, vicende speculari e purgatoriali il cui trait d'union...
Il Filo Nascosto, Anderson iperdotato ma dipendente dagli altri

Il Filo Nascosto, Anderson iperdotato ma dipendente dagli altri

Paul Thomas Anderson. Una colata di brodo di giuggiole si sta riversando sul suo ultimo nuovo film, "Il filo nascosto", storia di un sarto...
giovanni natoli columnist circle

Ave, Cesare! dei fratelli Coen, Clooney quando lavora per i Coen dà sempre il...

Eddie Mannix è un brav'uomo, con un pessimo rapporto col fumo. Supera il crocefisso avvolto nella penombra della chiesa, un Cristo sofferente e...
La Tenerezza, le tessere ci sono tutte, ma il sentimento non decolla

La Tenerezza, le tessere ci sono tutte, ma il sentimento non decolla

“Tenerezza”; un sentimento mai sufficientemente presente nelle vite delle persone. Difficile da provare, ancor più difficile da estrapolare dalle proprie corazze esistenziali. Un anziano...
giovanni natoli columnist circle

La Forma dell’Acqua, la Bella e la Bestia che potrebbe essere del primo Tim...

Viste le lodi che han accompagnato il nuovo film di Del Toro, amabile e candido regista del fantastico la cui commozione nel ricevere...
youth sorrentino XCOL

Youth, la Giovinezza. Sorrentino o delle vanità

E’ diventato davvero imbarazzante esprimere un giudizio negativo su Paolo Sorrentino; assurto a gloria nazionale grazie a un Oscar per il discusso (e discutibile)...
Tonya, come sfiorare ma mai cedere alla monocromaticità emotiva

Tonya, come sfiorare ma mai cedere alla monocromaticità emotiva

Non delude affatto questa pellicola di Craig Gillespie, cronaca “polifonica” di uno scandalo sportivo che nel 1994 occupò le testate d’informazione di mezzo mondo....
Il film d’apertura della Mostra di Venezia 2016, La La Land, vince 7 Golden Globes

La La Land, mancanza di eccesso di massimalismi

Questa volta mi permetto di aprire la mia recensione con una citazione di un altro critico, ben più autorevole di me, relativa a un...

Latin Lover, riflessione di Cristina Comencini sul nostro grande cinema

Latin Lover, un’espressione proverbiale, costruita sul modello maschile italiano il quale, nel corso degli anni 50/60 venne visto come maschio di riferimento, in possesso...
giovanni natoli columnist circle

Detroit, il film: ritrovarci faccia a faccia con la crudeltà di un certo sistema

Di tante rivisitazioni storiche, oggi così di moda, più o meno accurate e più o meno oneste, “Detroit” di Kathryn Bigelow appartiene alle pellicole...
giovanni natoli columnist circle

L’ultima parola, film partecipato ma senza particolari guizzi (senza nemmeno cadute però)

Nonostante la mia ritrosia per i biopic non potevo esimermi dal vedere “L'ultima parola”; storia dello sceneggiatore cinematografico Dalton Trumbo, uno dei sommi nomi...
Un Affare di Famiglia, tante cose molto forti ma con mano delicata

Un Affare di Famiglia, tante cose molto forti ma con mano delicata

Vincitore della Palma d’oro al festival di Cannes 2018, il film di Hirokazu Kore’eda è una straordinaria analisi del concetto di “famiglia” collegato alla...
giovanni natoli columnist circle

The Nice Guys, film-modernariato per chi apprezza i belli

Un altro film-modernariato. Un altro film su una coppia improbabile di investigatori. Un altro film dalla trama complessa, come si addice al genere noir...
Cold War, un racconto di amour fou

Cold War, un racconto di amour fou

L’idea di legare l’inizio e la fine è l’intuizione forte di un film che, a mio parere, soggiace nella sua pretesa di autorialità
film whiplash COLUMNIST

Whiplash, diventare grandi attraverso la tortura

I film dedicati alla musica, in special modo al fare musica sono complessi e di ardua realizzazione. Io sono un batterista: non ce l’ho...
'Loro', film dai momenti pregevoli da un autore con la mano ferma

‘Loro’, film dai momenti pregevoli da un autore con la mano ferma

A prima vista sembra molto complesso parlare ed esprimere un giudizio sufficientemente equo riguardo il film “Loro” di Sorrentino, dedicato alla figura del cavaliere...

‘Interstellar’, rappresentazione della condizione umana negativa. Di Giovanni Natoli

Stanley Kubrick e Andreji Tarkovski possono ancora dormire sonni tranquilli; i loro classici fantascientifici restano a tutt’oggi insuperati saggi sul linguaggio del genere...
The hateful eight é un film molto serio di un regista molto serio

The hateful eight é un film molto serio di un regista molto serio

Due son le cose: o Tarantino é talmente idiota che di fronte a tanta stupidità e vacuità autoreferenziali, da fase anale, siamo portati a...
Di Vittoria e Abdul, salvo Judi Dench

Di Vittoria e Abdul, salvo Judi Dench

Un po' di vita reale; mi sono recato a vedere questo “Vittoria e Abdul”, racconto della “strana” amicizia tra la regina Vittoria d'Inghilterra e...
giovanni natoli columnist circle

Il Caso Spotlight, film che mantiene la promessa: sobrietà che non compromette il pathos

Presentato fuori concorso alla Mostra del Cinema di Venezia ultima scorsa e benedetto da una pioggia di Oscar, “Il caso Spotlight” del regista Tom...
Bohemian Rhapsody, film con afflato da tribute band

Bohemian Rhapsody, film con afflato da tribute band

Oh, che fatica i biopic. Genere cinematografico ad alto tasso di rischio del ridicolo, perché si rivolge a differenti tipologie di spettatore, a differenti...
giovanni natoli columnist la voce di venezia

Amore bugiardo – Gone girl va visto e apprezzato con un po’ di sacrificio....

Carissimi lettori de “La voce di Venezia”, questa è la mia prima recensione per il 2015, anche se ho visto questo film l’anno scorso. Esattamente...
Sully, Eastwood celebra il coraggio dell'individuo

Sully, Eastwood celebra il coraggio dell’individuo

“Sully”, cronaca dello sconvolgente ammaraggio dell'aereo delle US Airways nel gelido Hudson durante il 15 gennaio 2009, è essenzialmente un film dalla parte di un eroe comune
babadook film XCOL

Babadook di Jennifer Kent, l’uomo nero con molto Polanski

C’è almeno un’occasione in cui l’estate delle programmazioni cinematografiche propone una piccola grande chicca. Uno di quei film che magari vai a vedere più...
sulla mia pelle film venezia 2018 su stefano cucchi up 520380

‘Sulla mia Pelle’, film che tiene incollati sulla poltrona a condividere un calvario

Presentato fuori concorso alla 75ma Mostra del Cinema di Venezia, suscitando prevedibili clamori e contrasti, “Sulla mia pelle”, racconto degli ultimi sette giorni di...
Heart of the sea, nel Moby Dick la schiettezza e la fiducia di Ron Howard

Heart of the sea, nel Moby Dick la schiettezza e la fiducia di Ron...

“Moby Dick” di Melville ci trascina dentro il mistero di Achab e la sua sete di vendetta, una vendetta sacrilega, il peccato irredimibile, vista...