Nigeria, Isis uccide il prete rapito. Il presidente Buhari: “Atto inumano, pagheranno per loro azioni”

ultimo aggiornamento: 21/01/2020 ore 23:32

122

12 anni colpita africano scuola per crocifisso
Nigeria, l’Isis ha ucciso il reverendo Lawan Andim, che era stato rapito a gennaio.

L’uomo è stato stato assassinato dagli jihadisti, nel nordest della Nigeria.

ad annunciarne la morte, è stata la presidenza del Paese.


Il reverendo Lawan Andimi era il dirigente locale dell’Associazione cristiana della Nigeria, rapito all’inizio di gennaio dall’Isis, di lui non si avevano più avute notizie.

La speranza che il prete venisse risparmiato e liberato dagli jihadisti si sono purtroppo spente oggi.

In un comunicato, il presidente nigeriano Muhammadu Buhari ha condannato il gesto, parlando di omicidio “crudele, inumano e deliberatamente provocatorio”.


Buhari, nel comunicato, ha assicurando che i responsabili dell’assassinio al reverendo cristiano “pagheranno caro per le loro azioni”.

(foto d’archivio)

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here