spot_img
spot_img
spot_img
9.5 C
Venezia
mercoledì 20 Ottobre 2021

Nei cinema di Venezia e provincia tornano i martedì a 3 euro

HomeCinemaNei cinema di Venezia e provincia tornano i martedì a 3 euro

A partire da martedì 5 ottobre, tutti i martedì del mese di ottobre e novembre le sale cinematografiche di Venezia e provincia daranno la possibilità al proprio pubblico di fruire di opere d’autore, spesso alternative ai grandi circuiti commerciali, al costo ridotto di soli tre euro.
Inizia, infatti, nelle sale aderenti, l’edizione 2021 de “La Regione del Veneto per il cinema di qualità – La Regione ti porta al cinema con tre euro – I martedì al cinema”, progetto pluriennale della Regione del Veneto realizzato in collaborazione con la Federazione Italiana Cinema d’Essai (FICE) delle Tre Venezie e l’Unione interregionale Triveneta AGIS.

Un’edizione importante, che si pone l’obiettivo di riportare il pubblico nelle sale cinematografiche con opere di qualità e riaffermare il ruolo delle sale di spettacolo come presidi culturali sul territorio.
Sono sette le sale, tra città e provincia, coinvolte questa settimana nell’iniziativa.
In città, per l’appuntamento inaugurale di martedì 5 ottobre, il Multisala Giorgione ha scelto di proiettare, alle 17.30 e alle 21.00, “Il gioco del destino e della fantasia” (Giappone 2021, 121’) di Ryûsuke Hamaguchi, Orso d’Argento al Festival di Berlino 2021.
Il film, che verrà proiettato in versione originale sottotitolata, racconta la storia di quattro donne – Meiko, Nao, Natsuko, Nana – tutte alle prese con la loro vita sentimentale e con il caso o forse è meglio dire il destino. Tokyo diventa così un teatro delle emozioni, sul cui palcoscenico vediamo messi in scena un inaspettato triangolo amoroso, un tentativo di seduzione non andato a buon fine e un incontro fortuito causato da un semplice malinteso.

Il Multisala Astra di Venezia Lido propone, alle 17.00 e alle 20.45, “Il silenzio grande” (Italia, Polonia 2021, 106’) di Alessandro Gassmann.
Villa Primic, un tempo lussuosa dimora, ora scricchiolante magione che sembra uscita da un racconto di fantasmi, è stata messa in vendita. Una decisione dolorosa, presa dalla signora Primic, Rose, e condivisa dai due eredi della fortuna dilapidata della famiglia, Massimiliano e Adele.
L’unico che non è affatto contento è il capofamiglia, Valerio, che scoprirà di non aver mai davvero conosciuto i suoi cari e, forse, nemmeno se stesso, fino a raggiungere l’amara consapevolezza che vivere non significa essere vivi.

Falso allarme bomba al Candiani vicino al multisala, stavolta denunciato proprietario

Spostandosi a Mestre, il Multisala IMG Candiani offre due proiezioni dedicate al cinema italiano.
Alle 16.45 e 20.00 inizia “Come un gatto in tangenziale – Ritorno a Coccia di Morto” (Italia 2021, 109’) di Riccardo Milani, secondo capitolo della commedia “Come un gatto in tangenziale” (2017), che vede protagonisti l’intellettuale radical chic Giovanni che vive nel centro storico di Roma e l’ex cassiera tatuata Monica, residente in periferia.
Le vite di Monica e Giovanni si intrecciano nuovamente ma questa volta, pur con le solite differenze del caso e i mille guai in cui si cacceranno, tra i due sembra nascere una vera storia d’amore. Alle 16.40, 18.30, 20.20 e 22.00 è invece il turno di “Welcome Venice” (Italia 2021, 100’) di Andrea Segre.
Pietro e Alvise sono i due eredi di una famiglia di pescatori della Giudecca, l’isola più popolare di Venezia. Si scontrano nel cuore della trasformazione inarrestabile che sta cambiando la vita e l’identità di Venezia e della sua gente: l’impatto sempre più profondo del turismo globale ha modificato il rapporto stesso tra città e cittadini, tra casa e vita e la pandemia ha reso ancora più evidente questa crisi.

sponsor

 

Il Multisala IMG Palazzo punta invece, alle 16.45, 18.30 e 20.15, su “Supernova” (Gran Bretagna 2020, 93’) di Harry Macqueen. Sam e Tusker, partner da 20 anni, viaggiano attraverso l’Inghilterra a bordo del loro vecchio camper per far visita agli amici, rivedere i famigliari e ritrovare i luoghi del loro passato. Da quando due anni prima a Tusker è stato diagnosticato l’insorgere della demenza, il tempo insieme è sempre più prezioso.
Al Cinema Dante è in cartellone, alle 17.00 e alle 21.00, “Falling – La storia di un padre” (Canada 2020, 112’) di Viggo Mortensen. Willis, uomo di altri tempi, è costretto a lasciare la fattoria dove vive per trasferirsi a casa di suo figlio John che vive con il suo compagno Eric e la loro figlia Mónica in California, lontano dalla tradizionale vita rurale a cui Willis è abituato. John e la sua famiglia si ritroveranno a dover fare i conti con il carattere duro e conservatore dell’anziano.

cinema giorgione venezia net fee gg 540300

In provincia, al Cinema Teatro di Mirano si potrà assistere alle 20.00 alla proiezione di “Qui rido io” (Italia, Spagna, 133’) di Mario Martone. Il film è incentrato sulla figura del celebre attore e commediografo Eduardo Scarpetta, nonché padre di un altro grande del panorama teatrale italiano, Eduardo De Filippo. Scarpetta è stato una figura chiave del teatro italiano, che ha messo in scena opere diventate presto elementi storici saldi nella cultura nostrana e che l’hanno consacrato come uno dei grandi maestri della risata del Bel Paese.
Il Cinema Oratorio di Robegano, infine, propone alle 20.30, “Come un gatto in tangenziale – Ritorno a Coccia di Morto” (Italia 2021, 109’) di Riccardo Milani.


 

Ogni settimana sarà possibile verificare quali opere sono in programmazione a tre euro sul sito www.agistriveneto.it
Il costo del biglietto è di 3 euro.
Nel caso di Multisala verificare preventivamente quali proiezioni sono a 3 euro.
È consigliabile la prenotazione.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

redazione centrale
A cura della redazione centrale. Per inviare una segnalazione: [email protected]

Data prima pubblicazione della notizia:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements