Nave da crociera parte da Venezia ma scompare una giovane dell’equipaggio: giallo a bordo

ultimo aggiornamento: 23/06/2017 ore 10:09

709

Nave da crociera parte da Venezia ma scompare una giovane dell'equipaggio: giallo a bordo

La nave, una delle famose ‘Grandi Navi’ da crociera, lentamente si muove, parte dal Porto di Venezia. Una scena che si vede di continuo, è domenica pomeriggio attorno alle 18. A bordo della MSC Musica l’equipaggio è al completo e la lista dei passeggeri verificata e chiusa.

La nave procede con il suo incedere pigro ma ad un certo punto, dopo qualche ora di navigazione, ci si accorge che una giovane dell’equipaggio non si trova da nessuna parte.

Una nave da crociera è, tra le tante cose, un’organizzazione perfetta dove ogni membro dell’equipaggio ha un compito preciso da eseguire. E’ come fosse una rotellina, se manca, si inceppa l’ingranaggio. Impossibile quindi sparire senza che nessuno se ne accorga subito nel breve periodo.

La notizia giunge al comandante che prende subito la decisione che nessun ufficiale di bordo prende volentieri: si torna indietro, crociera interrotta.

Rotta di nuovo verso Venezia mentre il comandante si attiva e chiama la guardia costiera. Mentre lancia le ‘macchine indietro’ ordina a tutti di cercarla, a bordo e per mare, estendendo l’avviso a tutte le navi dei dintorni, ipotizzando quindi anche una caduta accidentale.

La giovane scomparsa è F.F.F., dell’America Latina, di 32 anni.

La MSC Musica era regolarmente salpata da Venezia verso Brindisi e in quel momento pare certo che la donna fosse a bordo.

Poi, presumibilmente tra la sera-notte di domenica e la mattina di lunedì, la donna scompare. Di lei non se ne sa più nulla. Verso l’una di notte il primo interrogativo: qualcuno nota che la ragazza non c’è e chiede dove possa essere. Nessuno è stato in grado di rispondere.

Le ricerche in mare hanno ha impegnato per tutta la giornata di lunedì le unità della guardia costiera e delle capitanerie di porto di Ravenna, Ancona, Pescara e Trieste.

La MSC Musica è una nave di trecento metri e con 16 ponti. Il suo equipaggio normalmente può contare un migliaio di persone che ‘affiancano’ fino a tremila passeggeri. I lati più esterni della nave sono normalmente le parti riservate ai viaggiatori crocieristi, mentre le zone più interne sono dedicate a spazi di servizio e alloggi del personale.

Subito sono scattate le ricerche a bordo che hanno dato, però, esito negativo. Non restava quindi che l’ipotesi che, a norma di legge, è definita del ‘disperso in mare’.

Dopo tutte le verifiche possibili la nave è ripartita per Brindisi ma della giovane dell’equipaggio scomparsa, ad oggi, ancora nessuna traccia.

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here