Napoli sconfitto a Verona, Benitez “Non mi hanno capito o mi sono spiegato male io”

ultimo aggiornamento: 16/03/2015 ore 10:48

152

Napoli sconfitto a Verona

Napoli sconfitto a Verona e Benitez questa volta perde la calma: “Non mi piace perdere e non mi piace perdere così”.
Rafa non nasconde la delusione per la sconfitta a Verona del Napoli: il tecnico dei partenopei non cerca scuse però. “Abbiamo fatto tre gare con un buon livello – dice Benitez – ma evidentemente non siamo capaci di mantenere questa intensità. Non abbiamo iniziato bene e poi abbiamo subito il gol. Lo scorso anno avevamo il record di successi in trasferta, adesso dobbiamo continuare a lavorare e farlo molto meglio”.

Napoli sconfitto a Verona ma non a causa della formazione scesa in campo secondo Benitez: “Abbiamo sbagliato l’approccio alla partita. Abbiamo giocato molto male nel primo tempo e lo stesso atteggiamento sbagliato lo abbiamo messo in campo ad inizio ripresa dove abbiamo subito il raddoppio di Toni”.
Benitez sottolinea come “nella ripresa inserendo prima Callejon e poi Higuain la squadra ha sicuramente creato qualcosa e si e’ mossa meglio, ma non abbiamo mai trovato il ritmo giusto per fare male ai nostri avversari”.


Un Napoli quasi arrendevole nonostante Benitez avesse avvertito la squadra della difficolta’ di questa trasferta. “Evidentemente non mi hanno capito o mi sono spiegato male io – ammette – il Verona era piu’ aggressivo di noi e ci ha messo in difficolta’. Sapevo che era una partita ricca di insidie e il campo lo ha dimostrato”. Sulle scelte di formazione Benitez afferma che “le rifarei anche se e’ arrivata questa sconfitta. Peccato perche’ venivamo da un paio di gare molto buone. Ci manca la continuita’, non riusciamo ad esprimerci a grandi livelli piu’ di due o tre gare”.

Andrea Mandorlini, per contro, e’ l’immagine della felicita’. “Ci tenevo e ci tenevamo tutti tantissimo. Volevo riscattare la pesante sconfitta dell’andata e le ultime sfide con il Napoli dove le abbiamo sempre prese di brutto. Ci voleva questa vittoria, e’ una bella rivincita”. Mandorlini guarda la classifica e ammette che “questo e’ un grande successo sulla strada della salvezza. Alla vigilia avevo detto che volevo i ragazzi brutti, sporchi e cattivi, ma credo siano stati, soprattutto nel primo tempo, anche molto belli. Abbiamo giocato davvero bene, creato moltissimo e disputando, a mio avviso, una delle migliori partite della stagione”.

Mattia Cagalli


16/03/2015

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here