domenica 23 Gennaio 2022
1.6 C
Venezia

Musile, ragazzi accoltellano padre che si lamentava di bullismo contro figlio

HomeCittà Metropolitana di VeneziaMusile, ragazzi accoltellano padre che si lamentava di bullismo contro figlio

musile piave padre accoltellato da tunisino

La tragedia si compie in pochi attimi. Un padre incrocia due ragazzini per strada e li rimprovera: «Dovete smetterla di fare i bulli con mio figlio».
La reazione dei due giovani non è di rammarico, ne’ di rincrescimento, una parola tira l’altra, la discussione si altera e all’improvviso uno dei due minorenni, un 14enne coetaneo del figlio, tira fuori un coltello a serramanico e sferra a l’uomo non uno ma ben tre fendenti, uno al cuore e due ai fianchi.

L’uomo crolla al suolo ed ora è ricoverato in fin di vita, mentre per il ragazzo sono scattate le manette.
Musile di Piave, paese normalmente pacifico, è teatro dell’aggressione avvenuta davanti a decine di persone, coppie e famiglie che passeggiavano per recarsi nel vicino tradizionale «Panevin».

L’uomo colpito dalle coltellate aveva notato la presenza dei due giovani per strada, e gli è venuto in mente dei racconti del figlio che gli parlava di episodi di bullismo da parte dei due, compagni di scuola.
I due giovani, un 14enne di origini tunisine e un 15enne moldavo, avevano ‘aggredito’ il figlio sia nell’ambiente scolastico sia nei luoghi di svago, così ha voluto parlare loro.

In via Martiri di Musile di Piave, mentre la moglie dell’uomo cercava di separarli essendo degenerata la discussione, dalla tasca del tunisino 14enne è spuntato il grosso coltello a serramanico: tre colpi secchi. L’uomo crolla a terra in un lago di sangue. A quel punto, i passanti e i commercianti della zona, si intromettono per soccorrere l’uomo ricoperto di sangue e in fin di vita, mentre i due teppisti si dileguavano.

Il 31enne è ricoverato all’ospedale Dell’Angelo di Mestre, è stato operato d’urgenza ed è attualmente ricoverato in Terapia intensiva. La prognosi è riservata.

I testimoni hanno fornito la descrizione dei due ragazzi e i carabinieri li hanno fermati mentre ancora si davano alla fuga: il 14enne è stato arrestato e, una volta accompagnato in caserma, ha ammesso le sue colpe.
La Procura dei minori di Venezia ha disposto la detenzione domiciliare in attesa di prossimi sviluppi.

Mario nascimbeni

[07/01/2015]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Corre per prendere il battello: infarto a bordo, non c’è niente da fare

Corre per prendere il battello, poi per l'imperscrutabile evolversi di quell'equilibrio precario che è lo stato di salute di ognuno, ha un attacco e, purtroppo, muore. Luciano Molin, 67 anni, è deceduto ieri a bordo di un battello dell'Actv. Attorno alle 15 l'uomo,...

Morte improvvisa dopo vaccino, esposto in Procura a Mira

Alessandro Cavarretta, 51 anni, mercoledì scorso si sottopone al vaccino, dopo due giorni la morte improvvisa lasciando tutti nell'angoscia e con una domanda pendente: perché? Il certificato di decesso parla di arresto cardiocircolatorio ma essa non chiarisce come diagnosi di morte, è...

“Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”: un sondaggio per conoscersi e un comitato per il sostegno

Tra il serio e il faceto, “Tutta la Città Insieme!” lancia il Comitato FaVeRAT - “Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”. Per aderire, chiede di rispondere ad un sondaggio ed inviare racconti su come si convive con strutture ricettive nel proprio condominio...

Cinema Santa Margherita: avevamo i pantaloni corti

La Venezia che era. Quella in cui siamo nati e cresciuti. Per molti l'unica vera, intesa come città. La foto risale agli anni 50-60. A quei tempi la città era ricca di sale cinematografiche che attiravano sempre un grande pubblico soprattutto nei...

Controluce di Venezia. Foto di Iginio Gianeselli

Controluce. Splendido effetto, se ben usato, che marchia i toni chiaroscuri. Venezia, come sempre, si presta come splendida modella e lo scatto non può che essere affascinante. Grazie a Iginio per la foto. didascalia: Controluce di Venezia autore: Iginio Gianeselli invia una foto torna all'archivio delle foto

A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani

Venezia ospita fra i 23 e i 25 milioni di visitatori all’anno. A questi vanno sommati i "gitanti giornalieri" (con treno e auto) e poi i circa 3 milioni l'anno di cosiddetti «falsi escursionisti» (chi pur visitando la città pernotta...

Venezia da oggi ha il ticket di ingresso. Potrà arrivare a 10 euro

Gli indotti che l'amministrazione potrà incassare riguarderanno verosimilmente i visitatori che arrivano con: grandi navi, autobus gran turismo, lancioni provenienti da altri comuni, treni, auto private, ecc.

Carabinieri chiudono noto bar-ristorante di Venezia

I Carabinieri del Nucleo Natanti di Venezia, al termine di accertamenti eseguiti con l’ausilio della Compagnia Carabinieri di Venezia, di tecnici dell’Ufficio Salvaguardia del Provveditorato Provinciale alle Opere Pubbliche per il Veneto e della Polizia Locale, hanno posto sotto sequestro...

A Venezia tutti stipati dentro i vaporetti, e l’intesa ancora non c’è

Venezia, il desiderio di visitarla. Venezia, la sua tenuta, Venezia e la strategia dei trasporti che tenta di dar risposta alle esigenze di spostamento a quanti, veneziani e turisti cercano di raggiungere un vaporetto o un motoscafo, facendosi largo a gomitate...

Aveva fermato la rapina in banca, guardia giurata condannata e deve risarcire il ladro

Lui una guardia giurata, Marco D. L'altro un rapinatore, Giorgio A., preso mentre fuggiva con il bottino dalla banca Unicredit di Cavallino Treporti che aveva appena assaltato con alcuni complici. Una storia che va avanti da 10 anni nei corridoi e nelle...

Cari mezzi di informazione e istituzioni, vi vorrei più educativi, più propositivi, più costruttivi, più trasparenti e più verità

Gentile Redazione Le mando questo mio semplice scritto veda se ritiene utile pubblicarlo, grazie. Cari mezzi di informazione e istituzioni, vi vorrei più educativi, più propositivi, più costruttivi, più trasparenti e più verità. 1) Quando si parla di ambiente,...

Maestra veneziana in Terapia Intensiva. Era stata licenziata a Treviso perché “Il virus non esiste”

Sabrina P., maestra veneziana, è ricoverata in Terapia Intensiva all'Ospedale dell'Angelo di Mestre. Non vaccinata, no vax e negazionista della prima ora, era stata già sollevata da una scuola di Treviso in quanto continuava a ripetere ai bambini: "Il virus non...